Quantcast

S.Anna Hospital, Riccio: “Sindaco Abramo alzi il livello delle iniziative”

"Nel recente consiglio comunale aveva "minacciato" che, se non ci fosse stato l'accreditamento, si sarebbe incatenato presso la cittadella regionale"

Se le tv nazionali ci rimandano a un quadro a dir poco desolante e sconcertante del sistema sanitario calabrese e della sua classe dirigente, con in testa il duo Longo/Bevere nelle vesti di “turisti per caso”, – scrive il consigliere comunale Eugenio Riccio– appaiono assolutamente decontestualizzate le recenti dichiarazioni del sindaco Abramo sul Sant Anna Hospital.

Che senso ha, infatti, annunciare le solite ed inconcludenti riunioni con presidente del consiglio,  consiglieri regionali e capigruppo comunali, per poi non farle, quando la gravità del momento impone scelte nette, precise e coraggiose ?

Perché continuare a percorrere la strada di un atteggiamento di “basso profilo” anziché puntare su iniziative eclatanti, risolutive e di altro profilo ? Provi, allora, il sindaco Abramo ad alzare il livello della sua azione politica e sociale e dia seguito a quanto annunciato nel recente consiglio comunale in cui si è discusso sul Sant Anna Hospital laddove aveva “minacciato” che, se non ci fosse stato l’accreditamento, si sarebbe incatenato presso la cittadella regionale.

Ebbene, almeno per una volta sia conseguenziale alle sue dichiarazioni, lo faccia. Personalmente sarò ben contento di farlo insieme a lui nella certezza che ai vuoti proclami oggi la nostra città necessita di iniziative concrete, coraggiose e di “alto profilo”.