Quantcast

Erika Cavigliano nominata vice presidente regionale di Gioventù Nazionale

Entrando in Fratelli d’Italia tre anni fa, e confrontandomi con tutti i ragazzi di Gioventù Nazionale mi sono sentita, fin da subito, parte integrante di quel tessuto politico

“Mi sono avvicinata alla politica a 14 anni, perché ho ritenuto necessario interessarmi della cosa comune. Il mio spirito curioso e tenace mi ha dato modo di affrontare diverse sfide politiche: dal liceo all’università, fino alle elezioni comunali del 2017. Il mio percorso, alle volte tortuoso ma ricco di soddisfazioni, mi ha fatta appassionare sempre di più alla vita politica del mio territorio e mi ha fatta crescere. Per tale motivo, sono convinta della necessità di lottare contro il disinteresse purtroppo troppo diffuso nella mia generazione. Sono proprio i giovani ad avere l’obbligo morale di rendersi parte attiva del cambiamento, senza farsi vincere dalla sfiducia e dalla delusione”.

Commenta così la sua nomina a vice presidente regionale di Gioventù nazionale, il movimento giovanile di Fratelli d’Italia, la giovane catanzarese Erika Cavigliano, che prosegue: “Entrando in Fratelli d’Italia tre anni fa, e confrontandomi con tutti i ragazzi di Gioventù Nazionale mi sono sentita, fin da subito, parte integrante di quel tessuto politico. E’ stato come entrare in una famiglia, e ringrazio il presidente provinciale Silvio Rotundo, ora componente del direttivo nazionale, per avermi sempre incoraggiata e sostenuta nel mio percorso. Sono convinta che insieme al presidente regionale Giuseppe Vacalebre, e ispirati a donne combattive e innamorate del Tricolore come Wanda Ferro, riusciremo a condurre tante battaglie a difesa del territorio e delle istanze dei cittadini, e in particolare delle giovani generazioni”.