Quantcast

Commissione consiliare Ambiente, acqua sporca, incuria nel centro storico e parco della Fiumarella tra i punti trattati

I consiglieri hanno preso atto delle video denunce di diversi cittadini in merito alla presenza di acqua sporca dai rubinetti domestici

Segnalazioni di incuria nel centro storico, problematica acqua sporca, parco della Fiumarella nell’area ex gasometro. Questi i principali punti discussi nella riunione odierna della commissione ambiente, igiene e lavori pubblici, presieduta da Eugenio Riccio, alla presenza dei consiglieri Angotti, Consolante, Manuela Costanzo, Sergio Costanzo, Gallo, Levato, Rosario Mancuso, Praticò, Renda e Corsi.

Si è parlato, dunque, delle “condizioni di degrado” del centro storico, in particolare di via S. Maria Mezzogiorno, che la commissione ha segnalato agli uffici preposti per un pronto intervento.

Inoltre, i consiglieri hanno preso atto delle video denunce di diversi cittadini in merito alla presenza di acqua sporca dai rubinetti domestici. Ancora, sono stati approfonditi alcuni casi riguardanti presunti disservizi da parte dell’Asp di Catanzaro e lo stesso presidente Riccio ha reso noto, a tal proposito, di essersi recato presso il Dipartimento di Prevenzione per opportune delucidazioni.

Su richiesta del consigliere Sergio Costanzo, è stato affrontato anche l’argomento parco della Fiumarella nell’area ex gasometro: “Abbiamo chiesto – ha commentato Costanzo – l’audizione in commissione del dirigente Giovanni Laganà al fine di verificare lo stato attuale delle pratiche e dell’iter procedurale.

Di recente, infatti, è stato accolto il ricorso in Cassazione in Comune in relazione al lodo arbitrale che aveva deciso la controversia nei confronti dell’impresa privata per l’esecuzione dei lavori relativi alla ristrutturazione e alla sistemazione a parco dell’area”.