Quantcast

Assemblea provinciale Psi Catanzaro: tra Amministrative e strategie locali

Partecipata riunione dei socialisti catanzarese

Più informazioni su

Importante e partecipata assemblea degli iscritti al Psi della Provincia di Catanzaro, alla presenza di Franz Caruso, segretario provinciale di Cosenza e Luigi Incarnato, segretario provinciale. Ad aprire i lavori – si legge in una nota stampa – è stato Piero Amato, che ha posto sul tappeto tutta una serie di questioni riguardanti il ruolo del partito, sia a livello comunale e provinciale e sia in Calabria, la regione più socialista d’Italia, alle prossime elezioni amministrative.       

Dopo il saluto di Franz Caruso, che ha confermato la sua disponibilità a candidarsi a Sindaco di Cosenza per rispondere alle diverse insistenze da parte di partiti, associazioni e cittadini, sono intervenute: Rita Leone coordinatrice, Barbara Buocore e Maria De Fazio del gruppo “Garofano Rosa”, che sta affrontando tanti problemi che riguardano le donne e che sta riscuotendo tanto successo attraverso numerose ed importanti adesioni.

E’ stata, poi la volta di Gregorio Buccolieri, commissario cittadino e Domenico Marino, vice segretario provinciale  che hanno relazionato sugli incontri che stanno avvenendo fra i partiti, le associazioni ed i movimenti civici, per predisporre un progetto di sviluppo della città e procedere, successivamente, tutti insieme, alla individuazione di un candidato a Sindaco. Hanno sottolineato che il centro sinistra vorrà arrivare alle prossime elezioni in modo unitario per evitare gli errori delle elezioni precedenti, principalmente perché la città non è in grado di sopportare, ancora, gli scontri ed il mal governo dell’attuale maggioranza Abramo-Tallini e degli altri consiglieri, che hanno ridotto la città capoluogo ad esse attenzionata, a livello nazionale, da vicende vergognose dal punto di vista mediatico.

Successivamente, Ugo Gardini, responsabile del Circolo Centro Città” e Mimmo Iaconantonio ex assessore della G.M., diretta da Olivo hanno condiviso il lavoro fino ad ora svolto, raccomandando di non commettere gli errori del passato, quando il solo P.D., fra pochi intimi a Roma, ha indicato Enzo Ciconte alla candidatura a Sindaco, spaccando il centro-sinistra e portandolo alla sconfitta.

Milena Liotta, responsabile dell’area lametina e Vittorio Mazzei si sono soffermati sulla situazione drammatica della città di Lamezia, che continua da anni, ad essere amministrata da Commissari, nel momento in cui, invece, servirebbe un governo che faccia della legalità il principio guida e che affronti, coinvolgendo i cittadini, in modo serio i gravi problemi della città. 

 Le conclusioni sono state tratte dal Segr.Reg.le Luigi Incarnato ,il quale, dopo aver dato atto del lavoro dei socialisti catanzaresi, ha ricordato la decisione del Regionale di assoluta contrarietà a chi alimenta una strategia giustizialista, che è la variante peggiore del populismo e che viene rappresentata da De Magistris. Il candidato alle regionali, per essere votato dai socialisti, deve essere scelto in Calabria e deve essere un calabrese che conosce a fondo i problemi della nostra terra.  

Più informazioni su