Quantcast

Forza Italia: “Vi piace Alessio Sculco? Anche a noi, tanto che lo proponiamo come sindaco”

Cardamone e Procopi: "I tardivi riconoscimenti all’assessore Sculco rischiano di apparire in alcuni casi strumentali"

Il coordinatore cittadino di FI Ivan Cardamone e il capogruppo in Consiglio Comunale, Giulia Procopi, lanciano il guanto di sfida. Una provocazione? Forse. Di fatto chiedono a quanti, in queste ore, stanno esprimendo apprezzamento per Alessio Sculco, di investire sui giovani competenti alle prossime comunali suggellando, con grande anticipo, l’erede politico di Sergio Abramo che potrebbe, stante così le cose, essere proprio Sculco. Così i due esponenti di Forza Italia.

“Gli apprezzamenti – scrivono i due esponenti azzurri – che in queste ore stanno arrivando all’assessore dimissionario Alessio Sculco rappresentano il migliore riconoscimento per il lavoro di rinnovamento e investimento sui giovani fatto da Forza Italia nel 2017. Dalle urne è uscito un gruppo che comprendeva ben quattro donne, di cui tre molto giovani, tra cui la sottoscritta che credo sia in assoluto la più giovane del Consiglio Comunale.  Una quinta donna, Manuela Costanzo, venne eletta in una lista satellite. Quel rinnovamento fu reso possibile anche al generoso passo indietro del coordinatore provinciale Mimmo Tallini che lasciò dopo varie legislature il Comune proprio per dare spazio alle nuove leve. Non altrettanto fecero altre liste che preferirono affidarsi all’ “usato sicuro”. Ma anche nella distribuzione degli incarichi, Forza Italia ha dimostrato nel tempo di volere investire sui giovani, prima con Roberta Gallo, chiamata alla vicepresidenza del Consiglio e poi alla guida del gruppo, poi con gli assessori Alessio Sculco e Lea Concolino, entrambi venuti dalla società civile, riconfermati dopo le precedenti esperienze”.

“Ci auguriamo – si legge nella nota di Cardamone e Procopi – che coloro che in queste ore si stanno affannando a lodare l’azione dell’amico Alessio Sculco, e ad auspicare un grande rinnovamento nella politica locale, convincano i rispettivi partiti e i rispettivi movimenti ad azionare anche nelle prossime scadenze elettorali quell’investimento politico sui giovani. Devo purtroppo segnalare che questi tardivi riconoscimenti all’assessore Sculco rischiano di apparire in alcuni casi strumentali. Essendo rimasto in carica per ben sei anni, Alessio avrebbe ben potuto ricevere un sostegno o un apprezzamento da chi oggi ne sottolinea, giustamente, le qualità e le doti. Noi vogliamo essere veri e da tempo abbiamo maturato l’idea che l’ormai ex assessore Sculco abbia maturato in questi anni davvero la giusta maturità e l’esperienza che dovrebbe avere un grande Sindaco”.

“Forza Italia – concludono – è disponibile sin da subito a chiedere la costituzione di un tavolo del centrodestra per suggellare con grande anticipo l’eredita politica di Sergio Abramo, pertanto abbiamo bisogno di sapere  cosa ne pensa l’attuale maggioranza ed in particolare modo il presidente del Consiglio Marco Polimeni. Sarebbe veramente una gran bella e storica pagina politica che scriverebbe il centro destra nella città capoluogo se potessimo registrare nei prossimi giorni che tutti i proclami di queste ore sono veri e sinceri come lo è stato Forza Italia nei confronti dell’assessore Sculco che ancora una volta ringraziamo per quello che è riuscito a dare alla città di Catanzaro”.