Quantcast

“Dimissioni Filippo Mancuso atto di coerenza e trasparenza politica”

Dal capogruppo di Catanzaro con Abramo Giuseppe Pisano anche gli "auguri ad Altomare e Amendola che subentrano in consiglio comunale e provinciale"

Nota di Giuseppe Pisano, capogruppo di Catanzaro con Abramo.

“Le dimissioni di Filippo Mancuso da consigliere comunale, e di conseguenza anche da consigliere provinciale, al di là delle ragioni di opportunità politica motivate dallo stesso, rappresentano un atto sentito di coerenza e di trasparenza nei confronti dei cittadini. Il Consiglio comunale, da una parte, perde uno dei suoi rappresentanti maggiormente legittimati dal consenso conseguito dagli elettori e che, in aula, ha sempre avuto un ruolo attivo e propositivo, contribuendo in maniera importante al dibattito politico e all’attività amministrativa.

Con la scelta di dimettersi, Mancuso ha mantenuto il suo patto di fiducia con i cittadini, facendo una scelta di campo rispetto alla responsabilità e all’ambizione più alta del suo ruolo di consigliere regionale, anche alla luce delle prossime elezioni. Per ragioni diverse, auspico che anche altri consiglieri, impossibilitati a svolgere pienamente il proprio incarico, dimostrino lo stesso coraggio per “onor di patria” o opportunismi “climatici”.

Una decisione che produrrà i suoi effetti anche all’interno del Consiglio provinciale, dove gli subentrerà il collega Andrea Amendola, a cui rivolgo i miei auguri, sottolineando come i fatti in modo naturale, alla fine, abbiano rimesso le cose al loro posto. In Consiglio comunale, la surroga premierà, invece, Anna Altomare, prima dei non eletti nella lista “Federazione per Catanzaro” che così potrà avere una sua rappresentanza. Voglio rivolgerle il benvenuto, in un momento non certo facile per la politica cittadina. Ma l’entusiasmo e la voglia di fare, per chi è alla prima esperienza, potranno rivelarsi degli ingredienti importanti per concludere nel migliore dei modi questa consiliatura”.