Quantcast

Il Pd Catanzaro si confronta online sulle principali questioni politiche cittadine

Il resoconto della riunione che si è svolta nei giorni scorsi

Più informazioni su

L’attivo degli iscritti del Partito Democratico di Catanzaro – si legge in una nota stampa – si è riunito, in modalità webinar, nella giornata di ieri per discutere e confrontarsi sulle principali questioni politiche cittadine. In apertura, il coordinatore Salvatore Passafaro ha relazionato sull’attività svolta negli ultimi mesi dal coordinamento cittadino rispetto alle tre linee politiche già illustrate nelle precedenti assemblee.

Rilancio dell’azione politica, definizione della piattaforma programmatica e rapporti con altri partiti e movimenti sono le tre direttrici rispetto alle quali il PD di Catanzaro sta sviluppando la propria attività. Nello specifico sono state esposte le tematiche affrontate negli ultimi tre mesi e le iniziative pubbliche alle quali si è partecipato, tra le quali quelle a sostegno dei lavoratori del Sant’Anna Hospital, delle periferie in Viale Isonzo, 222 e preannunciando la partecipazione alla prossima manifestazione contro le discriminazioni e per il rilancio del DDL Zan prevista per giorno il 28 giugno in piazza Prefettura.

Relativamente alla parte tematica prosegue la definizione della piattaforma sulla qualità della vita che rimane il tema centrale dell’attività progettuale. In questa direzione stanno andando le iniziative volte ad ascoltare i cittadini come il sondaggio on line sulla città che ha visto la partecipazione di più di 2.000 persone e rispetto al quale si è concentrata anche l’attenzione del partito nazionale come evidenziato nel suo intervento dall’On. Antonio Viscomi. Il deputato ha anche espresso la necessità di rafforzare il “progetto Catanzaro” proseguendo lungo la strada tracciata all’insegna della chiarezza e della trasparenza degli obiettivi. Sulla stessa linea il consigliere regionale Libero Notarangelo che fin dall’inizio ha supportato l’azione del coordinamento e favorito l’unione dei cinque circoli. Sull’importanza dei temi si è anche espresso Maurizio Caligiuri, segretario del circolo di Santa Maria, proponendo l’organizzazione di iniziative pubbliche sul territorio tra le quali la festa democratica da organizzare durante l’estate nel quartiere Lido.

Sui rapporti con le altre forze politiche, gli intervenuti si sono espressi convintamente a favore del percorso all’interno del Nuovo Centro Sinistra che deve continuare rafforzandone l’identità e condividendo con gli altri partiti e movimenti iniziative comuni su questioni politiche importanti come ad esempio i diritti civili come proposto da Bruno Talarico o il Porto come evidenziato da Pino Della Torre del direttivo del circolo di Lido e Sandro Benincasa del circolo di Pontegrande che ha anche rilanciato l’importanza dei circoli cittadini nell’individuare i candidati catanzaresi alle prossime elezioni regionali.

Sul tema della coalizione si sono concentrati diversi interventi che, stigmatizzando positivamente il lavoro fatto a Catanzaro, hanno rimarcato la necessità di percorrere la stessa strada anche a livello regionale attraverso una condivisione progettuale con gli altri partiti del centro sinistra e coinvolgendo quanto più possibile anche i movimenti civici con sensibilità progressiste e riformiste. Un chiaro riferimento alla necessità di allargare il campo d’azione politico è arrivato da Massimiliano Cassandra del circolo Lauria e dal presidente dell’assemblea provinciale Michele Drosi che relativamente alle questioni regionali ha ribadito la necessità di contrapporre al centro destra uno schieramento ampio collegato un candidato presidente largamente condiviso.

Partire dal lavoro svolto a Catanzaro per ridare centralità alla città capoluogo è stato il senso dell’intervento di Pino Soriero che ha rilevato l’esigenza di un partito cittadino unito e forte, capace di riaffermare il suo ruolo di protagonista anche a livello regionale. A dare ulteriori contributi sono stati gli interventi di Lino Puzzonia segretario del circolo Catanzaro Ovest ed Enzo Bruno componente dell’assemblea nazionale secondo i quali era necessario sostenere maggiormente la candidatura di Nicola Irto auspicando che a breve si possa costruire una forte alternativa al centro destra regionale. Sul riaffermare la propria identità di partito rivalutando il lavoro positivo svolto durante le amministrazioni comunali, provinciali e regionali del centro sinistra è stato invece in sintesi quando affermato da Sabatino Ventura.

A margine dell’incontro si è anche parlato dell’imminente tesseramento 2021 che, in base al nuovo regolamento, verrà fatto on line. Relativamente a quest’ultimo aspetto, i segretari di circolo in risposta ad alcune sollecitazioni provenienti da molti militanti, hanno specificato che allo stato attuale l’unico consigliere regionale tesserato al partito Democratico di Catanzaro è Libero Notarangelo. Sono quindi prive di fondamento alcune notizie apparse recentemente sulla stampa che alludevano a ulteriori e recenti tesseramenti o ad appartenenze ad aree politiche interne al partito stesso.

Più informazioni su