Quantcast

Cattivo odore dal depuratore, insorge il Pd

"Come partito Democratico cittadino ci faremmo promotori e saremo di supporto a qualunque iniziativa pubblica per mantenere alta l’attenzione"

Più informazioni su

“Passano i giorni è ancora la puzza continua a farsi sentire come ogni anno. Ormai i termini previsti dall’assessore Longo entro i quali sarebbero dovuti finire i lavori e il famoso cattivo odore sono abbondantemente passati”. Tuona così il Coordinamento cittadino PD Catanzaro nella nota in cui si annunciano iniziative specifiche sul tema.

“Fallimento totale. Di questo ormai si deve parlare, perché non c’è altra spiegazione per fotografare la tragicomica questione riguardante il depuratore – si legge nella nota.  Soldi dei contribuenti spesi e sprecati per non risolvere nulla anzi, da quanto stiamo apprendendo, le condizioni dell’impianto stanno addirittura peggiorando. Dopo 10 anni di amministrazione ormai non regge più nessuna scusa, la verità è che non c’è mai stata la volontà politica di risolvere il problema definitivamente e questo nonostante ben cinque consiglieri comunali, un assessore, il presidente della commissione ambiente, un consigliere provinciale e un consigliere regionale residenti nel quartiere Lido, tutti di centro destra e quindi tutti nelle varie maggioranze e nei vari esecutivi. Vista però l’oggettività dei fatti, una domanda pubblicamente vogliamo a loro rivolgerla: ma in questi dieci anni, vi siete mai veramente battuti per risolvere il problema depuratore e dare così risposte proprio al quartiere che vi elegge nelle varie istituzioni?”,

“Negli ultimi giorni – prosegue la nota – ci sono arrivate tantissime segnalazioni da parte di cittadini che vivono in prossimità dell’impianto facendoci presente che non possono aprire le finestre di casa in quanto sempre più spesso l’odore diventa insopportabile. Cosa dice la politica a queste persone? Quale altre promesse verranno fatte alle prossime elezioni per racimolare qualche voto?

E’ da un anno che segnaliamo le problematiche legate al depuratore (alcune volte anche in maniera abbastanza precisa e circoscritta) per dare voce ai cittadini di Viale Europa, Via Genova, Via Sebenico, Via Pisa, Via Lido Squillace, Via Corace, Via Venezia, Via Lungomare, ecc.., che ci facevano presente il loro disaggio e siamo sempre stati accusati di voler creare inutile allarmismo tra la popolazione, ma non abbiamo mai ricevuto risposte nel merito.  Il risultato è un’altra estate ostaggio di una puzza insopportabile, che è quella dell’incompetenza politica, forse superiore anche a quella del depuratore stesso. Come partito Democratico cittadino ci faremmo promotori e saremo di supporto a qualunque iniziativa pubblica per mantenere alta l’attenzione e sostenere le giuste richieste della popolazione”.

 

 

Più informazioni su