Quantcast

L’Amc Catanzaro tra tenuta dei conti e nuovi investimenti

Approvato il bilancio d’esercizio 2020 e annunciati un nuovo sistema gestionale informatico e l’acquisto di 49 nuovi autobus ad alta sostenibilità

C’è soddisfazione e contenuto ottimismo nel management di Amc, l’Azienda per la mobilità cittadina, che ha come attività codificata il “Trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane”. Viaggiando sulle ali dell’entusiasmo può anche darsi che presto l’azienda di proprietà del Comune di Catanzaro possa prima o poi staccare le ali da terra. Ma è già a buon punto, considerata la buona lena che anima Marco Correggia direttore generale, Marco Azzarito Cannella amministratore unico e anche Fabio Talarico capo della commissione consiliare trasporti e delegato per l’occasione dal sindaco Sergio Abramo che proprio ieri aveva sottoscritto, approvandolo per la sua parte, il bilancio d’esercizio anno 2020. Naturalmente in pareggio, anzi con leggero utile, trasparente e, per quanto possibile, orientato al sociale. Correggia lo ha accennato, in riferimento ad iniziative per l’estate in favore delle persone con disabilità, nella conferenza stampa convocata per illustrarne i risultati e, anche, per presentare il nuovo software aziendale.

Generico giugno 2021

Costruito interamente intra moenia, il nuovo sistema informatico consente un’interfaccia immediata tra le procedure di controllo d’esercizio e lo svolgimento dell’attività su strada della sessantina di mezzi e del relativo personale viaggiante. Un sistema moderno, che tra l’altro a regime consentirà agli utenti di accedere attraverso apposita app a notizie immediate su corse, eventuali ritardi o inopinate soppressioni, inoltrare semmai accada i reclami.Insomma, anche in questo ambito Correggia può ben dire che Amc è ottimamente posizionata nella virtuale classifica delle Aziende omologhe regionali, superandole tutte per efficienza, trasparenza e sostenibilità economica. Certo, il 2020 è stato un anno difficile, così come sarà il presente anno, per la contrazione dei proventi da biglietti e per lo sforzo economico per mantenere comunque un livello di efficienza e anche di salubrità dei mezzi, usciti indenni dalle diverse ondate epidemiche. Nonostante le difficoltà, sono in previsione nuovi investimenti e altri sono stati portati a compimento.

Correggia elenca l’approvazione del piano di investimenti per l’acquisto di 41 autobus a metano e di 6 elettrici, per un costo complessivo di oltre 12 milioni con una quota del 10 per cento a carico della società; il piano per l’acquisto di 2  autobus a diesel per un costo di 300 mila euro con quota del 40 per cento a carico della società; la sostituzione integrale di 120 pensiline e 200 paline; il rilascio del miglior certificato di qualità per le attività di trasporto pubblico locale, trasporto scolastico gestione del servizio di funicolare, gestione delle soste a pagamento e parcheggi di superficie; attivazione del noleggio di 30 biciclette a pedalata assistita; acquisto di 2 nuovi scuolabus; ammodernamento e potenziamento dei parcometri; adeguamento dell’ascensore di Bellavista per l’uso gratuito e pubblico; l’adozione del nuovo sistema informatico per la gestione della turnazione in servizio; l’efficientamento della gestione del personale.

Su quest’ultimo punto ha insistito in particolare l’amministratore unico Marco Azzarito Cannella, offrendo un quadro di soddisfazione reciproca nei rapporti sindacali, in un’azienda che ha storicamente avuto problemi in quest’ambito così come succede d’altra parte nelle aziende omologhe di tutto il Paese. mentre l’intervento di Fabio Talarico in rappresentanza del sindaco ha rimarcato la completa corrispondenza di intenti tra Amc e Comune.
Al termine della presentazione dell’atto aziendale è stata descritta l’iniziativa “Bike Tour. Una pedalata tra storia, tradizione e cultura”, organizzata dalla Cooperativa Artemide in collaborazione con l’Amc.