Quantcast

Carlo Tansi: “Con Amalia Bruni molti punti in comune”

Il leader di Tesoro Calabria: "Voglio precisare che il movimento civico che rappresento non ha aderito ad alcun patto con il PD e che al momento ha solo apprezzato un’eccellenza calabrese"

Stamattina – scrive Carlo Tansi, presidente di Tesoro Calabria- ho incontrato via webinar Amalia Bruni. E’ stato un lungo e proficuo incontro nel quale abbiamo condiviso molte idee e ideali su come potere finalmente portare – con trasparenza e competenze – al decollo la Terra che entrambi amiamo con la stessa passione: la regione più bella d’Italia, la nostra Calabria. Abbiamo trovato molti punti in comune nel nostro programma di governo.

Argomento principale del confronto è stato la credibilità e la reputazione dei candidati al consiglio regionale in vista delle prossime elezioni. Ho sollecitato Amalia Bruni a spendersi senza riserve nelle liste della coalizione per un rinnovamento radicale della classe politica regionale e concordare strategie per ottenere una prevalente presenza femminile nel prossimo consiglio regionale. Solo in questo modo sarà possibile sconfiggere e dissolvere il PUT (Partito Unico della Torta) come neve al sole.

Solo diventando credibili riusciremo a recuperare la fiducia nell’elettorato calabrese e batteremo la proposta politica rappresentata dal peggio della politica: l’arrembante coalizione di centro-destra che rischia di accaparrarsi il mare di soldi del Recovery Fund, vanificando la possibilità di riscrivere la storia della nostra regione con riforme e azioni strutturali che solo il PNRR può consentire.

Amalia Bruni si è mostrata molto disponibile nel farsi portavoce delle nostre richieste di cambiamento. Voglio precisare che il movimento civico che rappresento non ha aderito ad alcun patto con il PD e che al momento ha solo apprezzato un’eccellenza calabrese come la Prof.ssa Bruni con la quale ha avviato un dialogo molto costruttivo. Vigileremo sulla formazione della coalizione e valuteremo se ci saranno le condizioni per aderire”.