Quantcast

Controvento: “Inneggiare alla possibilità di liste pulite è pura demagogia”

"Per cambiare passo in questa Regione è necessario avere gente competente"

“Liste pulite. Bella proposta, ottimo proposito, pura demagogia. Ci perdoni il candidato alla Regione Roberto Occhiuto, ci perdonino i tanti sostenitori dell’ antimafia dei convegni, delle commissioni, dei comunicati stampa. Inneggiare alla possibilità di liste pulite è pura demagogia che allontana i candidati da quella che deve essere la loro mission. Quale sarebbe? Perseguire la legalità attraverso una classe dirigente capace, una classe dirigente che sia consapevole del compito che il risultato delle urne affiderà loro. Che sia di governo o di opposizione”. Lo afferma in una nota il movimento Controvento.

“Perché si governa- si legge nella nota – anche esercitando correttamente il potere di controllo. Per avere liste pulite basta applicare la legge che prevede i limiti delle candidature, per avere una Regione capace di programmare e legiferare è necessario avere tra gli scranni di un consiglio regionale gente che sa di ciò di cui si parla. Basta con i disoccupati che per 5 anni hanno lo stipendio assicurato, basta con strutture fatte di disoccupati e gente senza arte ne parte che drenano risorse e non portano alcun risultato. Caro amico Occhiuto, cari professionisti dell’antimafia, per avere liste pulite basta applicare la legge, per cambiare passo in questa Regione è necessario avere gente competente, questa seconda ipotesi comporta scelte, capacità di non scendere a compromessi, barra dritta. È proprio questo il momento in cui ci si assume la responsabilità di essere Governatori oppure opposizione consapevole. Caro Roberto Occhiuto, faccia liste competenti e saranno liste pulite, ne stia certo”.