Quantcast

Tansi: “Sono io il promotore del codice etico della coalizione”

Il leader di Tesoro di Calabria critica la poca attenzione prestata dai media al suo apporto

Più informazioni su

“Ieri sera, nel corso dell’apertura della campagna elettorale, la candidata governatrice Amalia Bruni, del fronte Pd-M5s-Tesoro di Calabria, più altre forze civiche del centrosinistra, ha citato per ben quattro volte il mio nome, riferendolo pure al codice etico, proposto dal mio movimento e che verrà applicato per la scelta dei candidati nelle liste della nostra coalizione. Ringrazio la scienziata Amalia Bruni per l’attenzione dimostrata nei confronti di Tesoro di Calabria”. E’ quanto afferma Carlo Tansi: “Purtuttavia, oggi, non posso non constatare, leggendo le cronache giornalistiche relative all’evento di ieri sera, che il nome di Carlo Tansi – ripeto, più volte citato dalla Bruni, specie in relazione alla stesura di un codice etico, molto più rigoroso da quello già applicato dal Pd – non viene affatto menzionato da nessuna testata, quale promotore del codice etico “sposato” dalle forze della coalizione e soprattutto condiviso pienamente da Amalia Bruni. Non nascondo il rammarico per l’accaduto e mi si consenta una critica motivata, nei confronti di certi organini d’informazione calabresi, che io ho sempre rispettato. Spero che in futuro “disattenzioni” del genere non si verifichino più e che Tesoro di Calabria abbia lo spazio che merita su tutti i giornali che si occupano di politica regionale”.
Le critiche, quando sono “motivate” sono sempre accette. Replichiamo, ovviamente, per quanto ci concerne. Nel nostro racconto dell’inaugurazione della campagna della coalizione Pd M5s Tesoro di Calabria e altre forze di centrosinistra sul lungomare di Lamezia Terme, si riporta il succedersi dei diversi esponenti delle componenti così come si sono svolti al microfono. Per scelta, pensiamo condivisa da tutti i partecipanti, gli interventi sono stati suddivisi in due tronconi: gli esponenti locali e regionali dei movimenti e dei partiti prima, gli esponenti “nazionali” dopo. Carlo Tansi, leader di Tesoro di Calabria, ha parlato nel primo gruppo. Non poteva essere, da parte nostra, il resoconto puntuale di tutti gli interventi, non fosse altro che per ragioni di tempo e di spazio. Tansi nel suo, effettivamente, ha rivendicato la portata del contributo personale al codice etico evocato da Amalia Bruni, del quale ancora non si conoscono i particolari perché, per dichiarazione della candidata presidente, sarà consultabile in rete a giorni. Per amore di verità, a precisa domanda nelle interviste di rito, Bruni ha ringraziato cumulativamente tutti le componenti della coalizione che, ciascuno per la propria parte, avrebbe contribuito alla stesura del codice etico. (r.n.)

Più informazioni su