Quantcast

Approvati a Catanzaro interventi per l’acqua e la sicurezza stradale

Il piano prevede che 1 milione e 50 mila euro siano utilizzati per la regimentazione idrica in vari quartieri della città

L’approvazione di un piano di interventi per la regimentazione idrica e la messa in sicurezza stradale, per un totale di 1milione 350mila euro, è stata al centro dei lavori della giunta presieduta dal sindaco Sergio Abramo. Via libera, dunque, alle proposte redatte dal settore gestione del territorio, diretto da Guido Bisceglia, e illustrate dall’assessore Franco Longo, inerenti i progetti esecutivi dei lavori finanziati dalla Regione nell’ambito dei fondi di Protezione civile.

Si tratta, nello specifico, degli interventi per la raccolta e smaltimento delle acque bianche in località Fortuna-via Stretto Antico, con importo base di 400mila euro; raccolta e smaltimento delle acque piovane in località Pontegrande, Vincenzale, via Genovese, Catanzaro nord, viale Pio X e via Bambinello Gesù per complessivi 500mila euro; regimentazione idraulica delle acque bianche in località Viale Magna Graecia per un totale di 150mila euro; messa in sicurezza stradale in località Gagliano e contrada Cavaglioti finanziata con 300mila euro. “L’amministrazione comunale – commentano Abramo e Longo – ha portato al termine la complessa attività di progettazione di interventi per la prevenzione e messa in sicurezza di alcuni punti a rischio del territorio comunale. L’attenzione su questo fronte non è mai venuta meno, abbiamo dimostrato di saper intercettare tutti i fondi a disposizione. Oltre ai lavori citati, grazie alla disponibilità della Regione Calabria, saranno infatti finanziati ulteriori undici interventi che interesseranno la città nell’ambito delle finalità di Protezione civile”.

Sempre su proposta del settore gestione del territorio, è stata varata l’assegnazione di 37mila euro circa per interventi di manutenzione straordinaria su alcuni edifici scolastici. “L’obiettivo – concludono Abramo e Longo – è quello di avviare e portare a termine in breve tempo i lavori necessari, segnalati da alcuni dirigenti scolastici, così da iniziare il nuovo anno in piena sicurezza e comodità per gli studenti”.