Quantcast

Taverna, Rifondazione Comunista critica la Regione

Antonio Campanella: "Biblioteche comunali abbandonate"

Rifondazione comunista fa la voce grossa. Ce l’ha con la Regione Calabria, rea di aver trascurato le biblioteche delle città e dei piccoli paesi calabresi.

Scrive il responsabile del settore lavoro del Partito di Rifondazione comunista Antonio Campanella: “Qualche settimana fa abbiamo parlato in un seminario interattivo dell’importanza di una biblioteca un contesto sociale vessato da povertà educativa. L’ultimo bando della Regione risale a un anno e mezzo fa e ancora ci sono ritardi su erogazione dei benefici alla voce digitalizzazione e accrescimento patrimonio libraio”.

Rifondazione comunista chiede altresì la concessione annuale di un contributo fisso per tutte le biblioteche calabresi affinché possano diventare palestre di idee e ideali.