Quantcast

Elezioni regionali, Giuseppe Conte in città a sostegno di Amalia Bruni foto

L'ex Premier è stato prima a Corigliano Rossano, Cirò e Crotone

L’ex premier, Giuseppe Conte, fa tappa a Catanzaro. Prima del capoluogo il leader dei Cinque Stelle ha incontrato i cittadini di Corigliano Rossano, Cirò e Crotone. Nel corso della sua visita ha sottolineato come “Amalia Bruni sia la persona giusta per guidare la Regione”.  La candidata alla guida della Regione sta accompagnando Conte nel suo tour in Calabria.

Generico settembre 2021Giuseppe Conte fa tappa a Catanzaro

L’intervento di Giuseppe Conte

Giustizia. “Grazie a Dio abbiamo un sistema giustizia accessibile a tutti, quindi anche agli attivisti del M5S che non sono d’accordo con questa svolta. Se ritengono di segnalare all’autorità giudiziaria una qualche criticità ben vengano, non abbiamo nulla da temere” – ha detto Conte commentando la richiesta al tribunale di alcuni attivisti di una sospensione cautelare del nuovo Statuto M5s e della nuova leadership.

Delega fiscale. “Sulla delega fiscale ci confronteremo. Ovviamente il Movimento 5 Stelle ha delle proposte, innanzitutto la rimozione dell’Irap perché noi dobbiamo favorire l’attività di impresa, non dobbiamo creare intralci all’attività di impresa. E qui non si tratta solo di uno sgravio fiscale: l’Irap significa doppia contabilità, una doppia dichiarazione, se la aboliamo noi semplifichiamo la vita agli imprenditori. Piccole e medie imprese in particolare sono il tessuto produttivo del nostro sistema economico. E in più dobbiamo semplificare il fisco, alleggerire il peso soprattutto sul ceto medio, che soffre particolarmente”.

Reddito di cittadinanza. “Adesso c’è stata stata una pandemia e abbiamo avuto un milione in più di persone in povertà assoluta. Il reddito di cittadinanza è una misura di civiltà che tutti gli altri paesi occidentali hanno. Noi l’abbiamo introdotta in ritardo quindi fare polemiche politiche solo perché è stato il Movimento 5 stelle che l’ha voluta e introdotta significa veramente essere vigliacchi. Questi sono comportamenti vigliacchi. Il Movimento 5 stelle è in prima linea per perfezionarne l’applicazione, per migliorare l’efficacia ma il reddito di cittadinanza non si tocca, che sia ben chiaro”.

Sanità. “La posizione del Movimento 5 Stelle è che abbiamo contribuito alla designazione di una candidata come presidente di regione che capisce di sanità. E’ una grande ricercatrice e una punta di eccellenza della ricerca del campo medico, scientifico calabrese e quindi stiamo offrendo un progetto che pone la sanità e il miglioramento della qualità dei servizi sanitari al primo posto. E vorrei anche lanciare un appello: il commissariamento, sul quale noi anche col Conte due siamo intervenuti col decreto, siamo intervenuti anche con vari investimenti aggiuntivi, però oggi lo dico forte e chiaro, la nuova amministrazione regionale, quella che uscirà da questo voto, e io confido ovviamente che questo nostro progetto sia vincente, dovrà assumersi la responsabilità, dopo la gestione commissariale, dopo gli interventi normativi e finanziari che noi abbiamo fatto, di poter affrontare la politica sanitaria calabrese con mezzi ordinari. Quindi stop al commissariamento”.

Politica. “Io da presidente del Consiglio ho fatto un Consiglio dei ministri straordinario a Reggio Calabria sono venuto a presentare il Piano sud a Gioia Tauro per rilanciare il Mezzogiorno, sono venuto diverse volte e non sarà l’ultima questa. La Calabria per me non è oggetto di un’attenzione estemporanea. La Calabria è una delle regioni che soffre di più per quanto riguarda le infrastrutture, le tante criticità, salute, ambiente, anche la possibilità per i giovani di avere un’occupazione, alti tassi disoccupazione. Quindi una buona politica non può trascurare la Calabria”. “Mi sembra di poter dire che a questo appuntamento in Calabria come altrove, penso a Napoli, penso a Bologna e altre realtà territoriali, noi arriviamo con il Pd con una intesa che mi sembra abbia dato buoni frutti se mi fermo a considerare la proposta politica che anche qui presentiamo. Una proposta politica coerente, forte, solida, concreta, fatta misura di questo territorio e dei bisogni di una migliore qualità di vita dei cittadini calabresi”.
“Se poi ci sono delle componenti nell’area di centrosinistra che hanno deciso di andare per conto loro – ha aggiunto – per carità, noi rispettiamo. Però dico anche, e penso ad esempio a una componente e una ulteriore proposta che nasce a sinistra, penso che in questo momento chi ha gestito una realtà come Napoli come il Comune di Napoli, aggravando sensibilmente quello che è il deficit del bilancio addirittura di ulteriori 5 miliardi francamente non stia qui proponendo una proposta di
governo credibile e affidabile. Con tutto il rispetto”.