Quantcast

Catanzaro città europea dello sport “I Quartieri”: “Siamo su scherzi a parte”

"Nella città di Catanzaro non si svolge una manifestazione regionale, nazionale, europea o internazionale dal 2017, da quando non c’è più l’ex assessore allo sport Giampaolo Mungo"

“’Con grande emozione ho ricevuto stamane la conferma ufficiale del riconoscimento di Catanzaro Città Europea dello Sport 2023 e voglio ringraziare la presidenza di ACES Italia, siamo davvero orgogliosi di questo traguardo’. E’ questa la dichiarazione del sindaco Sergio Abramo con la quale annuncia il risultato per la città. Non sappiamo se ridere o piangere, ma di sicuro siamo su scherzi a parte”. Lo scrive in una nota Antonio Nisticò coordinatore cittadino dell’associazione “I Quartieri”.

“Infatti – sottoliea Nisticò – ci chiediamo come può il sindaco Abramo parlare di: ‘…fiori all’occhiello dell’impiantistica sportiva’? Di quale città sta parlando? Ha forse fatto verificare al presidente Vincenzo Lupattelli della delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, la ‘non omologata’ pista di atletica al campo scuola Pietro Mennea?
Ed ancora, il sindaco Abramo ha fatto visitare e verificare l’ormai datato e vetusto palazzetto dello sport “S.Gallo” del quartiere Corvo?
Certo che pur di mistificare la realtà, di fare propaganda e campagna elettorale perenne questa Amministrazione comunale è sempre in perenne lotta con se stessa, tra serio e faceto. Tutto avviene mentre la città di Lamezia Terme ha appena concluso i lavori per la realizzazione di un nuovo e moderno palazzo dello sport.

Rimane allora da chiedersi se la lettera indirizzata al sindaco Abramo dalla delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, con la quale si è comunicato il riconoscimento per Catanzaro, è sempre l’ennesimo proclama di propaganda? Come si può scrivere che Catanzaro, figlia e vittima di questa Amministrazione Abramo sia: ‘… quale buon esempio per lo sport, evidenziando, inoltre, che il sindaco ha sviluppato politiche per lo sport esemplari grazie a strutture adeguate, programmi e attività…’?
Sicuramente la commissione sarà stata distratta ed avrà probabilmente confuso città e sopralluoghi. Nella città di Catanzaro non si svolge una manifestazione regionale, nazionale, europea o internazionale dal 2017, da quando non c’è più l’ex assessore allo sport Giampaolo Mungo”.