Quantcast

Azienda unica e nuovo ospedale Catanzaro pietra miliare della sanità calabrese

Chiediamo ad Occhiuto di rispolverare l’accordo di programma sancito dal Ministero della Salute, dalla Regione e dal Tavolo Massicci.

Più informazioni su

“La recente nomina di Roberto Occhiuto a Commissario ad acta della sanità calabrese – scrive Controvento Catanzaro in una nota stampa – è una scelta azzeccata e ponderata da parte del Ministro Speranza. Dopo decenni di commissari non calabresi che hanno aggravato la situazione invece di migliorarla, ora la sanità calabrese può ripartire per tentare di uscire dalle secche in cui si trova.

Sappiamo che Roberto Occhiuto non ha la bacchetta magica e che per risollevare il nostro sistema sanitario bisognerà lavorare sodo per riequilibrare i conti economici e dotare la Calabria di infrastrutture al passo con i tempi.

In particolare è auspicabile che venga realizzato il nuovo ospedale di Catanzaro.

Il progetto si è arenato nelle secche della mala politica, ossia quella incapace di decidere e di guardare avanti per evitare di “rompere” equilibri ormai consolidati da decenni. Equilibri che non vengono mantenuti per il bene dei cittadini ma solo per i tornaconti di alcuni potentati.

E per scardinare determinate “baronie” il nuovo ospedale di Catanzaro non può che collocarsi all’interno dell’area direzionale della città, ossia a Germaneto, nei pressi del campus universitario. Questa è la pietra miliare per l’integrazione degli ospedali cittadini e la realizzazione dell’Azienda Unica di cui tanto ha bisogno la sanità calabrese.

Chiediamo ad Occhiuto di rispolverare l’accordo di programma sancito dal Ministero della Salute, dalla Regione e dal Tavolo Massicci. I soldi per realizzare il nuovo Hub Regionale ci sono e ammontano ad un importo complessivo 120 milioni di euro. Così come esistono già degli accordi sottoscritti che non possono essere disattesi tra la Regione Calabria e i ministeri competenti. La realizzazione del nuovo ospedale di Catanzaro e dell’Azienda Unica, siamo certi, sarà la scommessa vincente da parte della sanità calabrese del neo commissario Roberto Occhiuto.

Più informazioni su