Quantcast

Corsi: convocare un consiglio comunale straordinario che si occupi di trasporti

il consigliere comunale: questo consiglio ha il dovere di lasciare a chi subentrerà un minimo di impianto programmatico su mobilità e trasporti

Più informazioni su

Privatizzazione dell’aeroporto, stato dei lavori della metropolitana, recupero dell’ex stazione di Catanzaro Sala. Ce n’è abbastanza per convocare un Consiglio Comunale straordinario sul tema dei trasporti per capire la strategia (se c’è una) dell’Amministrazione su questioni vitali per la nostra Città.
Ora che è finita la sbornia elettorale che ha tenuto impegnati per mesi il sindaco e gli assessori, è arrivata l’ora di occuparsi dei problemi concreti.
Dubito che ci sia questa volontà, visto il clima di smobilitazione generale che aleggia nel Palazzo Comunale.

Tra pochi mesi andremo alle urne e sembra che ognuno, legittimamente, pensi a ricollocarsi. E però la Città non può attendere che tutto si aggravi.

Questo Consiglio comunale ha quanto meno il dovere di lasciare a chi subentrerà un minimo di impianto programmatico sulla mobilità e sui trasporti.

Chiederò al presidente Polimeni, sperando di essere in questo coadiuvato da altri colleghi sensibili, di convocare il Consiglio con tre punti specifici all’ordine del giorno: privatizzazione della Sacal, stato dei lavori della metropolitana, azioni da mettere in atto per il recupero dell’ex stazione di Sala.

Il primo punto è molto importante perché chiederemo al sindaco di spiegare la decisione di non ricapitalizzare la Sacal e di ridurre così la partecipazione pubblica all’interno della società. Ricordo che questa è una scelta che già ci era stata proposta nella passata legislatura e che molti consiglieri, tra cui il sottoscritto, l’avevano respinta, convinti della bontà dell’impegno pubblico nella gestione dell’aeroporto.

Il secondo punto riguarda lo stato di attuazione della metropolitana leggera che, a quanto pare, è in notevole ritardo sulla tabella di marcia, con i lavori che arrivano più o meno alla metà, mentre si avvicina la scadenza stabilita da contratto.

Infine, ma non per importanza, la questione della ex stazione di Catanzaro sala. E’ ora che il Consiglio comunale si pronunci ufficialmente e con un documento pubblico sulla necessità di inserire l’ex stazione nei programmi infrastrutturali della Regione, come chiedono da anni le Associazioni che si sono costituite in Comitato.

Più informazioni su