Quantcast

Attivisti 5 stelle Catanzaro: “Studio Italia Oggi: al peggio non c’è mai fine”

"L'ennesima notizia negativa, dopo che già avevamo dovuto prendere atto e leggere dell' inchiesta sul Viadotto Morandi. E della vicenda Sacal"

Più informazioni su

    “Diminuisce la qualità della vita, cresce la voglia di mandare a casa la peggiore amministrazione della storia. Il dato che Italia Oggi e la prestiosa Università della Sapienza ci consegnano nel report del 23esimo rapporto sulla qualità della vita delle belle città, é la fotografia di un disastro che ha nel centrodestra cittadino il principale artefice del declino”, affermano in una nota gli attivisti del gruppo locale Catanzaro 5 Stelle.

    Continuano: ” L’ennesima notizia negativa, dopo che già avevamo dovuto prendere atto e leggere dell’ inchiesta sul Viadotto Morandi. Il simbolo della nostra città sfregiato da giri imbarazzanti e da intercettazioni inquietanti su cui ci auguriamo che la Procura faccia chiarezza. Ma al peggio non c’é mai fine e allora sono arrivate in queste ore delle notizie che non ci lasciano affatto tranquilli. Su Sacal Abramo é in difficoltà, sulla posizione numero 83 di questa speciale classifica si ritirerà in religioso silenzio, visto che rispetto al 2020 scendiamo di un’altra posizione”.

    Poi concludono: “É arrivato il momento di unire le forze e rimboccarci le maniche. Il Capoluogo ha perso di centralità, dal centro alle periferie i problemi sono aumentati a dismisura. Dobbiamo fare in modo che il Capoluogo di Regione torni a splendere, a vivere, dobbiamo impegnarci tutti a farlo uscire dallo stato agonizzante in cui é piombato negli ultimi anni. Ci auguriamo che i cittadini sappiano scegliere tra chi ha marginalizzato la cittá capoluogo e chi invece lavora per ridarle centralità. Catanzaro ha bisogno di una nuova stagione, quella del pessimo centrodestra cittadino volge ormai al termine”.

    Più informazioni su