Quantcast

Partito Democratico, le primarie non sono escluse. Obiettivo? Trovare il candidato migliore

Mandato al coordinamento cittadino a effettuare, in tempi brevi, delle interlocuzioni

Più informazioni su

Facendo seguito a quanto stabilito nel precedente incontro, nell’ultima assemblea cittadina del Partito Democratico di Catanzaro riunitasi lo scorso primo dicembre, gli iscritti e le iscritte hanno continuato nella definizione della linea politica da seguire in vista delle prossime elezioni amministrative.

Nella sua relazione iniziale, il coordinatore Salvatore Passafaro, ha fatto presente la necessità di nominare una commissione con il compito di lavorare alla creazione della lista elettorale per le candidature al consiglio comunale. L’obiettivo è quello di individuare, anche tra i militanti, dei candidati rappresentativi dei vari quartieri e capaci di portare tra la gente le proposte del Partito Democratico.

Relativamente alla questione della scelta del candidato a Sindaco, dando seguito a quanto emerso nella precedente riunione, il coordinatore ha fatto presente che sono state fatte delle interlocuzioni interne volte a individuare eventuali disponibilità per la candidatura al ruolo di primo cittadino.

Gli intervenuti in assemblea, 14 in tutto, hanno ribadito la necessità di lavorare all’individuazione di un candidato da proporre al tavolo della coalizione e di non escludere le primarie nel caso della presenza di più candidati. Obiettivo comune deve essere quello di individuare il miglior candidato in grado di mantenere unita la coalizione e nello stesso tempo far convergere su di essa ulteriori forze della società civile.

Al termine della discussione, l’assemblea ha dato mandato al coordinamento cittadino a effettuare, in tempi brevi, delle interlocuzioni con chi, anche attraverso gli organi di stampa, ha dato la sua disponibilità a candidarsi alla carica di sindaco. A seguito di tali interlocuzioni verrà riconvocata l’assemblea per esprimersi definitivamente sulla questione.

Più informazioni su