Catanzaro, Russo su contratti Covid: “Giusta la richiesta di proroga di Occhiuto”

Il consigliere comunale di Catanzaro da Vivere: "Bisogna tenere conto del momento particolare che stiamo vivendo"

“Il problema che avevo sollevato nelle scorse settimane, insieme alla collega consigliera Manuela Costanzo, sembra oggi aver sortito gli effetti sperati. Il presidente della Regione Roberto Occhiuto, preoccupato riguardo alle criticità relative al fabbisogno di personale sanitario nei nostri ospedali, sollecitando ogni intervento necessario a fronteggiare la gestione della fase emergenziale pandemica e post emergenziale, ha provveduto a richiedere agli uffici competenti la proroga dei contratti covid fino al 30 giugno”.

Lo afferma il consigliere comunale Danilo Russo (Catanzaro da vivere). “Bisogna tenere conto – prosegue – del momento particolare che stiamo vivendo e delle difficoltà in cui versano le Asp, alla luce anche dei notevoli contagi che stanno ancora interessando la Calabria e della forte pressione sulle strutture deputate all’assistenza dei pazienti covid. Ha fatto bene il governatore Occhiuto – insieme al sub commissario Esposito e al dg del Dipartimento Salute Fantozzi – a rivolgersi a tutti i commissari delle Asp e delle Aziende ospedaliere per invitarli a prorogare, fino al 30 giugno 2022, i contratti del personale necessario a fronteggiare il trascinamento del virus sul territorio regionale. Al di là di tutto, l’auspicio resta quello di risolvere, una volta per tutte, le gravi carenze di organico assumendo medici, infermieri e oss che si sono distinti in questo lungo periodo pandemico, dando una grossa e significativa mano in tutti i settori della sanità”.