Quantcast

Rinascita definisce il perimetro d’azione e parte con tutte le forze politiche a sostegno di Donato

"Il Consiglio comunale sarà espressione del senso di responsabilità delle forze politiche che lo sostengono alle quali, sin da ora, vengono chieste rinunce per il bene di tutti"

“La proposta di “Rinascita” di Catanzaro richiede nello stato attuale un ulteriore passo in avanti dando ulteriore visibilità al progetto politico del suo candidato sindaco, Valerio Donato”.

E’ quanto è emerso nel corso della riunione del coordinamento dei gruppi, delle formazioni e delle componenti politiche che sostengono il professore Donato, considerandolo “la figura più autorevole e credibile su cui convergere per recuperare la fiducia dei cittadini e guardare al futuro dell’Amministrazione comunale con rinnovata speranza di reale cambiamento”.

“La settimana appena trascorsa – sostiene il coordinamento – è stata caratterizzata da numerose adesioni al progetto politico del candidato sindaco Donato, ad ulteriore riprova della validità della proposta progettuale, dalla condivisione di valori e speranze che hanno come unico fine il miglior governo possibile di una città pacificata, che sappia sfruttare al meglio le occasioni offerte dal Pnrr e dai fondi europei per cogliere ogni opportunità di sviluppo e uscire dalle secche e dall’immobilismo economico e sociale aggravato da due anni di pandemia e ulteriormente rallentato dalle ombre della guerra in Ucraina. Si continua a discutere ancora della natura di “Rinascita”, di quello che vuole essere un Patto Civico per la città, che si continua a voler inquadrare con formule ideologiche conosciute, ma ormai superate: nel rispetto che abbiamo per le istituzioni e nella fede che abbiamo nella democrazia rappresentativa, quello che sarà affidato al sindaco Valerio Donato sarà semplicemente il governo della città”.

“Non servono aggettivi: il Consiglio comunale sarà espressione del senso di responsabilità delle forze politiche che lo sostengono alle quali, sin da ora, vengono chieste rinunce per il bene di tutti. Definito il perimetro della coalizione che sostiene “Rinascita” siamo impegnati, con ancora più entusiasmo e serietà, a costruire la classe dirigente onesta, leale e competente che Catanzaro merita. Tutto il resto non ci interessa. Siamo in prima linea – conclude il coordinamento – per la città e per i cittadini, un binomio inscindibile e necessario, per dare soddisfazione all’aspirazione di una città in cerca di identità, che da anni insegue il faticoso salto di qualità per salvarsi e trovare la sua occasione di Rinascita”.

La nota è firmata da: Rinascita, Avanti, Nuovo Cdu, Udc, Forza Italia, Alleanza per Catanzaro,  Prima l’Italia, Fare per Catanzaro, Catanzaro al Centro, Catanzaro prima di tutto