Quantcast

Comunali Catanzaro Saccomanno (Lega): l’appoggio a Donato è un atto d’amore verso Catanzaro

“Lo abbiamo dato con difficoltà, ma è la strada giusta per il cambiamento”

Decisione sofferta, ma giusta. Questo in sintesi il ragionamento politico che Giacomo Saccomanno, commissario regionale della Lega dopo la convergenza sulla candidatura di Valerio Donato a sindaco di Catanzaro. Ieri c’era stato il placet di Matteo Salvini dopo una telefonata chiarificatrice con il candidato di “Rinascita”. “Si è cercato di scegliere le migliori risorse – ha detto Saccomanno a margine di un convegno a Catanzaro del suo partito. Si sta lavorando per far sì che Catanzaro possa avere un’amministrazione comunale di livello.

È quasi un’azione di amore verso la città anche se naturalmente ha creato qualche problema perché siamo al di fuori degli schemi tipici, ma andava fatta una scelta dopo una fase di stallo molto lunga. Alla fine la Lega ha deciso unitamente al presidente del Consiglio regionale di andare su Donato perché può essere la personalità in grado di dare una svolta alla città di Catanzaro. Questo ci auguriamo. Lo abbiamo fatto con grande difficoltà, lo diciamo con grande chiarezza, ma riteniamo che possa essere la strada giusta per dare i cambiamenti rispetto al passato che la Lega desidera”.

Saccomanno non ritiene che la possibile corsa solitaria di Fratelli d’Italia con un suo candidato possa turbare gli equilibri generali della coalizione di centrodestra: “Penso che Catanzaro – possa essere lasciato fuori dalle situazioni di carattere nazionale. Qui ci sono situazioni locali che vanno al di fuori della politica nazionale. A livello nazionale il centrodestra, pur con tutte le differenziazioni che esistono, sicuramente potrà presentarsi unito alle prossime politiche per vincere la sfida che l’Italia si attende”.