Quantcast

Wanda Ferro rompe gli indugi: è lei la candidata per Fratelli d’Italia

La candidatura autonoma della Ferro commissario regionale di Fratelli d’Italia ribadisce in modo definitivo la rottura della coalizione di centrodestra

Si va verso la candidatura di Wanda Ferro a sindaco di Catanzaro, a capo di una mini coalizione composta da Fratelli d’Italia e Coraggio Italia.

È ancora in corso la riunione di coordinamento regionale appositamente convocata nella sede del partito di via Spasari, nel corso della quale la deputata segretaria della Commissione parlamentare antimafia ha rotto gli indugi individuando se stessa come la “figura identitaria e di altro profilo” delineata nel recentissimo comunicato, vecchio di sole 24 ore, in cui si prendeva atto della rinuncia quasi subitanea per motivi “strettamente personali e professionali” da parte dell’ultimo candidato designato, il medico Rino Colace.

La candidatura autonoma di Wanda Ferro, commissario regionale di Fratelli d’Italia, ribadisce in modo definitivo la rottura della coalizione di centrodestra così come verificata negli ultimi vent’anni a Catanzaro, mentre segue ad analoghi posizionamenti del partito di Meloni in altre realtà urbane ugualmente interessate al voto amministrativo di giugno.
Salgono così a sei i candidati alla carica di primo cittadino del capoluogo della Calabria. Wanda Ferro dovrà vedersela con Nino Campo, Francesco Di Lieto,  Valerio Donato, Nicola Fiorita, Antonello Talerico.