Quantcast

Il Centro studi politico-sociali “Don Francesco Caporale” al sindaco che verrà: cultura in primo piano

Non disperda il patrimonio esistente a partire dal Magna Graecia Film Festival. Cultura e spettacolo sono tra i settori più colpiti dall’emergenza sanitaria

“La voce di uno degli attori più conosciuti e apprezzati del mondo risuona nello salotto di Fabio Fazio e fa il giro del Paese. ‘Parteciperò al Magna Graecia Film Festival, in Calabria’, dice Richard Gere, ed è subito meraviglia. Il pensiero corre all’ideatore e al direttore di questo evento che da anni porta in bel cinema nella nostra città, al visionario che passeggia con le star nel centro storico di Catanzaro, e sulla costa che si affaccia sullo Jonio, dalla marina del Capoluogo a Caminia. Un patrimonio calabrese di nome Gianvito Casadonte che quest’anno ha deciso di premiare con la Colonna d’Oro alla Carriera il protagonista di “Ufficiale e Gentiluomo” e “Pretty Woman” regalando un po’ di buona e sana pubblicità alla Calabria e a Catanzaro”. E’ quanto si legge in una nota del Centro studi politico-sociali “Don Francesco Caporale”.

“Non basta ringraziare Gianvito per l’impegno con cui continua a promuovere in maniera intelligente la bellezza, naturalistica e umana, del nostro territorio attraverso il Magna Graecia Film Festival – prosegue la nota -. Dobbiamo dimostrare sul campo questo apprezzamento chiedendo al sindaco di Catanzaro che verrà di non disperdere questo patrimonio, poiché sappiamo bene che sarà forte la tentazione di praticare in maniera radicale la discontinuità amministrativa. I sei candidati continuano a sventolare il vessillo della cultura come strumento di rinascita della città.

Cultura e spettacolo sono tra i settori più colpiti dall’emergenza sanitaria: per ripartire servono non solo risorse straordinarie ma investimenti permanenti sulle persone, sugli spazi, sulle politiche. E forse anche un radicale cambio di passo parte degli operatori, indispensabile per esprimere il potenziale dei settori culturali e creativi e la centralità della cultura nella costruzione del futuro. Al sindaco, o alla sindaca, che verrà – conclude il Centro Studi politico-sociali “Don Francesco Caporale” chiediamo razionalità e lungimiranza, quelle che servono per valorizzare e mettere a frutto le positività che esistono, e trasformare in opportunità le tante occasioni che i talenti nostrani aspettano solo di cogliere per far crescere insieme Catanzaro”.