Quantcast

Longo: esiste già il progetto per delocalizzare il Depuratore

Sul tema non entrerò più in polemica, da lunedì sarà mia cura informare costantemente la cittadinanza sull’evoluzione dei lavori

“Se il prof. Fiorita si fosse limitato ad evidenziare il disagio dovuto, in alcune ore della giornata, al cattivo odore proveniente dal depuratore, forse avrei creduto davvero, e me ne sarei stupito, che non volesse cogliere l’occasione per strumentalizzare la situazione in piena campagna elettorale ergendosi a paladino della sapienza. E’ quanto si legge in una nota stampa dell’assessore Franco Longo. 

In questo senso prenda lezioni di stile da Valerio Donato ed anche da Legambiente, quest’ultima mai tenera con l’Amministrazione Comunale ma che, in quest’occasione, ho molto apprezzato. Nel confermare, con senso di responsabilità, che il problema tecnico di tipo straordinario è stato aggredito su tutti i fronti e che già lunedi si inizierà ad operare alacremente per superare l’emergenza, devo però evidenziare che l’assenza del prof. Fiorita dal Consiglio Comunale, anche in qualità di presunto capo dell’opposizione, non gli è servita per studiare da Sindaco, cosa che per il bene della Città evidentemente non mi auguro, ma per fare notevoli passi indietro rivangando bandi di gara con finanza di progetto peraltro già bocciati in epoca relativamente recente o annunciando studi di fattibilità per la delocalizzazione dell’impianto.

Lo informo che esiste già il progetto preliminare approfondito per delocalizzare il Depuratore dal quale la futura Amministrazione Comunale guidata da Valerio Donato partirà per risolvere definitivamente e prioritariamente il problema. Sul tema non entrerò più in polemica, da lunedì sarà mia cura informare costantemente la cittadinanza sull’evoluzione dei lavori”.