Pentone, arriva la replica del gruppo di maggioranza

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la replica del Gruppo di Maggioranza di “Rinascita per Pentone” a Michele Merante capogruppo di Futuro è Cambiamento

Ancora una volta ci troviamo a dover mettere a tacere, chi in modo veramente deplorevole tenta  di sminuire il lavoro altrui e parla di fallimenti, proprio colui che, unico sindaco nella storia di Pentone,  non è neppure stato riconfermato. Misero, poi parlare di degrado e di interessi personali, da parte di chi non è mai riuscito a dare dignità al nostro paese!

E a proposito di “interessi personali” …..riusciva, unico ancora nella storia del nostro paese, a bitumarsi il tratto di strada che conduce a casa sua proprio il sabato precedente le elezioni amministrative, sottraendo lo stesso bitume ai lavori che dovevano essere effettuati in Via Vincenzo Marino a Sant’Elia.

Deplorevole, ancora, parlare di “interessi personali”, da parte di chi  ha il proprio fondo agricolo inserito lungo la strada del depuratore, il che significa ottenere indennità di esproprio oltre a circa 80 metri di mura da realizzarsi a spese dei cittadini. Senza parlare delle dinamiche che hanno prodotto i ritardi ai lavori della scuola media dove qualche artificio tecnico e politico ha creato enormi problemi in fase di esecuzione. Naturalmente tutto ciò si sottace, stavolta si, ancora in nome di quei famosi interessi personali e politici, da parte di chi certamente non risponde a logiche democratiche e trasparenti nel proprio agire politico. Parla di degrado quando prima del nostro insediamento la dotazione comunale per la pulizia del territorio era identificabile con un solo decespugliatore, mentre oggi corrisponde a 2 decespugliatori e 2 soffiatori, peraltro acquistati con il contributo economico personale dell’attuale maggioranza.(dicasi contributo economico personale concetto peraltro del tutto sconosciuto a questo soggetto….. )

Parla di degrado e indica erbacce, giusto nel periodo in cui le ennesime pulizie calendarizzate come ogni anno, si stanno compiendo come risulta dalle immagini pubblicate sui social in modo puntuale e preciso. Ed ancora parla di spazzatura e raccolta differenziata chi ha costretto l’attuale maggioranza a far fronte ad un debito ereditato dalla sua amministrazione con la Regione Calabria di circa 360000 euro, che peseranno sulle tasche dei cittadini fino al 2049. E lo dice invece ad un’amministrazione che ha raggiunto il 65% di raccolta differenziata, ha aumentato le ore degli operatori ecologici per garantire maggiori servizi e soprattutto ha rielaborato alcuni elementi del bando poi aggiudicato per garantire le attività commerciali e poter procedere a pagamenti periodici e puntuali. Senza dimenticare le eredità lasciate da questo soggetto sugli ingombranti depositati (o stoccati) per anni presso una struttura comunale e che faticosamente in 2 anni di alacre lavoro siamo riusciti a smaltire, gravando sempre sulle tasche dei contribuenti. Nemmeno sul Palasport riesce ad essere credibile chi produsse sotto la sua amministrazione il sequestro dalle autorità competenti e ha lasciato in eredità un contenzioso con il vecchio gestore di circa 110.000 euro. Allo stesso Palasport stiamo invece cercando di dare dignità con investimenti infrastrutturali pari a 50000 euro, così da consegnarlo definitivamente e in perfette condizioni. Non è credibile nemmeno quando parla di utenze idriche su Sant’Elia di Pentone, la cui competenza è del Comune di Catanzaro: di fronte al grido d’allarme dei nostri cittadini abbiamo iniziato una interlocuzione ufficiale per la risoluzione della problematica che a breve dovrebbe trovare compimento. Ma a proposito di utenze idriche sarebbe il caso invece che rispondesse chi per 5 anni ha ricoperto indegnamente la carica di Sindaco e non ha prodotto un solo atto per intervenire in una dinamica aperta da 50 anni;  che dicesse e chiarisse una volta per tutte invece come mai i cittadini di Visconte per anni hanno utilizzato acqua non potabile e solo con la nostra amministrazione oggi finalmente l’acqua del rubinetto può essere usata a qualunque scopo.

E’ poco dignitoso e deprecabile il tentativo di depotenziare un consenso, il nostro, che ad oggi rimane intatto e che rischia di essere ancora difficile da contrastare per chi invece durante il suo mandato faticava persino ad avere i numeri per una semplice delibera di consiglio, avendo perso lungo la strada persino l’allora vice sindaco e l’assessore. In ultimo è davvero meschino il tentativo di mascherarsi da capogruppo di minoranza da parte di colui che da circa un anno partecipa saltuariamente ai consigli comunali e da 3 anni mai ai consigli dell’Unione dei Comuni, lui capogruppo peraltro di una minoranza che come lui partecipa con il contagocce ai consigli da tempo immemore. Però, ha commesso un errore…… questa volta ha avuto il coraggio, che a lui manca di uscire apertamente sui giornali, e quindi, in caso di querela, potrebbe essere perseguito penalmente, visto che la sua attività politica è fatta di dirette facebook ( che gli garantiscono l’immunità) e soprattutto di offese personali che con la  politica non hanno nulla a che vedere. Avremo tuttavia modo di confrontarci ancora con la nostra comunità verso la quale, dopo 3 anni, continuiamo a dare risposte, servizi e umanità con spirito di abnegazione e senza mai sottrarci quando vi sono ritardi o disservizi.

Il Gruppo di Maggioranza

Di Rinascita per Pentone

Più informazioni su