Belcastro, parlano gli ex amministratori

Maurizio Pace: "Il futuro è nostro, sosteniamolo. Nostri tanti progetti realizzati"

Nell’agone politico belcastrese il confronto tra le fazioni è animato non solo dallo scambio dialettico tra il gruppo di maggioranza e quello di minoranza, ma anche dagli ex amministratori di Belcastro che avevano in Maurizio Pace, ex primo cittadino, il punto di riferimento.
Gli ex inquilini del palazzo comunale chiedono udienza alle forze politiche e ai cittadini per argomentare sulle ultime risultanze della gestione della cosa pubblica, ascrivendosi non pochi meriti.

Si legge in una nota stampa di Maurizio Pace e sodali: “Con questa nostra breve nota, vorremmo fare i complimenti all’Amministrazione Torchia e al Sindaco per aver portato a termine il progetto dell’illuminazione pubblica sul tratto Arango. Progetto a cui tenevamo tantissimo visto la pericolosità su quel tratto di strada in cui si sono verificati spesso incidenti anche mortali.
Facendo riferimento a una dichiarazione pubblicata in questi giorni su una testata giornalistica on line (Catanzaroinforma) dall’ex consigliere del Comune di Catanzaro e nostro concittadino, Prof Alcide Lodari, nonché parente del nostro Sindaco, che condividiamo in pieno, e che rimarca l’operato delle amministrazioni precedenti del Comune di Catanzaro, vorremmo anche noi come gruppo politico e ex amministratori, far presente che i progetti che si stanno per realizzare in Comune, hanno un embrione comune.

L’illuminazione del tratto di strada in Loc. Arango è scaturita da un progetto che, da come si può verificare nei vari atti, è stato avviato con deliberazione di giunta del 28.06.2019, nella quale l’Amministrazione Pace stanzia i fondi e realizzato il progetto preliminare con deliberazione n. 65 del 05.07.2019. Il susseguirsi di altri atti del Commissario Straordinario e del Sindaco attuale hanno contribuito alla realizzazione di una cosa davvero importante per il Comune di Belcastro.
La sistemazione e riqualificazione delle aree adiacenti al Castello dei Conti D’Aquino è un progetto avviato nel 2018 e portato a termine dal Commissario straordinario in data 16/05/2020, come testimoniano gli atti comunali citati in una delle tante determine fatte nell’ultimo periodo.

La sistemazione del muro di Via Oberdan trova i fondi grazie ad una Delibera di Giunta dell’Amministrazione Pace del 2019, la n.89 del 09-09-2019 per essere chiari, che viene citata nell’ultima determina dell’Area Tecnica del 09-12-2021, con la quale si approvano gli atti di gara per individuare la ditta appaltatrice. Fondi stanziati grazie alla legge 30 dicembre 2018, n. 145, concernente “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”, tramite schede progettuali inviate dall’Amministrazione Pace.

Naturalmente come gruppo politico ci saremo aspettati dal Sindaco un minimo di ringraziamento o quantomeno un accenno alle Amministrazioni passate per il contributo a realizzare tali progetti. Come del resto ci saremmo aspettati una puntualizzazione su opera di quasi un 1.000.000 di euro per l’adeguamento sismico delle scuole, di cui speriamo ci sia l’inaugurazione a breve.
Purtroppo, senza fare alcuna polemica, l’onesta intellettuale a volte manca. Però, nonostante tutto, restiamo orgogliosi e fieri di essere stati gli ideatori di questi grandi progetti realizzati in soli tre anni di governo e nonostante le tantissime e innumerevoli difficoltà per una situazione finanziaria al collasso che ci ha costretti a dichiarare il dissesto per avviare un’opera di risanamento del Comune.
Il gruppo “Il futuro è nostro…sosteniamolo” non occupa più scranni nel civico consesso belcastrese, ma si sente ancora una squadra e non perde di vista il bene comune nel piccolo borgo di origine medievale.