Taekwondo vittorie di Simone Alessio, senatrice Vono: un esempio

E’ la dimostrazione che per ottenere successi non bisogna mai arrendersi, anche se si proviene da una terra emarginata come la Calabria

“La Repubblica riconosce e favorisce il diritto allo svolgimento dell’attività sportiva e ricreativa. La legge assicura la realizzazione degli strumenti idonei a garantire l’esercizio libero e gratuito dell’attività di cui al terzo comma”. La nuova formulazione dell’articolo 32 della Costituzione tutela lo sport come forma di espressione e libertà di ogni singolo cittadino. Proprio in questi giorni, il diritto ha preso forma con la grande soddisfazione per l’ennesimo successo del giovane catanzarese Simone Alessio, vincitore della medaglia d’oro al Grande Prix di taekwondo di Roma”. Lo dichiara Silvia Vono, senatrice di Forza Italia. Che continua così:

“La vittoria di Simone è motivo di grande soddisfazione e orgoglio per tutti i calabresi, i quali possono gioire insieme a lui e alla sua squadra che ha costruito le basi per questi trionfi. E’ la dimostrazione che per ottenere successi non bisogna mai arrendersi, anche se si proviene da una terra emarginata come la Calabria. Simone ci insegna che non conta da dove provieni: se si possiede talento e determinazione, buoni allenatori e coraggio, ogni montagna si può scalare, ogni medaglia si può conquistare. Simone è un atleta che riscatta la nostra terra”.