Incendio torrefazione Guglielmo: ancora pioggia di solidarietà

Le note di Unindustria, Speziali, Libera, Confprofessioni, Comune di Squillace

Più informazioni su

    Il deprecabile atto intimidatorio ai danni della Guglielmo, storica impresa catanzarese, mi vede costretto, dichiara il Presidente di Unindustria Calabria Aldo Ferrara, a riflettere, con grande preoccupazione, su questa terribile piaga della nostra Calabria, un vero e proprio impedimento alla crescita ed allo sviluppo di ogni territorio.

    Sono tristi accadimenti che, spesso coinvolgono la classe imprenditoriale, gesti che offendono i valori di democrazia, che non sono più tollerabili, né, in alcun modo, da sottovalutare, soprattutto in una fase di particolare difficoltà economico-sociale, come quella che stiamo vivendo.

    Alla famiglia Guglielmo ed al Gruppo Imprenditoriale, vittime del vile gesto intimidatorio – conclude il Presidente Ferrara – non posso che esprimere tutta la mia solidarietà e quella degli Organismi Direttivi di Unindustria Calabria e garantire il pieno e incondizionato appoggio per combattere coloro i quali con gesti deprecabili cercano di intaccare quella libertà d’iniziativa economica che difenderemo sempre e che nessuno potrà mai piegare.

    Confprofessioni Il mondo delle professioni della Calabria è vicina all’azienda Guglielmo, colpita da un incendio che ha interessato la torrefazione tra le più produttive della nostra regione.

    “Siamo vicini ai titolari e alla società e disponibili per quanto accaduto. L’azienda Guglielmo dimostra ogni giorno come si può fare impresa bene e con serietà”, è il commento di Pietro Marino, presidente di Confprofessioni Calabria. “Siamo convinti che non sarà questo brutto episodio a fermare l’intraprendenza e la capacità della società”, ha aggiunto il presidente Marino.

    Vincenzo Speziali (Noi di centro Mastella) Nell’apprendere l’incendio della Guglielmo Caffè, ho provato un sentimento prima di dolore e poi di reazione.
    Per prima cosa ho espresso solidarietà personale e ufficiale a Daniele Rossi, chiamandolo prima ancora che nella sua veste di azionista e di Presidente della Camera di Commercio, come amico personale e di infanzia.
    A ciò desidero pure aggiungere quanto sia di vitale importanza fare in modo di avere un quadro completo, circa l’intera vicenda, poiché se dovesse essere confermata -come, purtroppo, sembra- la matrice dolosa, si dovrà fare scendere in campo le forze dello Stato a tutela delle imprese e dei cittadini.
    Tutto ciò, chiaramente, vale pure se la tal cosa, dovesse rivelarsi una discutibile, ignobile e scellerata burla, poiché la magistratura e gli organi di polizia, non devono occuparsi sempre e comunque delle amenità in capo a teoremi sfumati che toccano la politica e sfociano in pisotiche ipotesi accusatorie (le quali poi vengono infarcite con collusioni insussistenti), in quanto siamo proprio noi politici a marcare questo confine.
    Qui bisogna dare dimostrazione che le indagini si fanno sempre e in tutte le direzioni, non per ‘caccia alle streghe’, poiché pure e soprattutto in questo modo si conferma lo Stato di Diritto e la certezza della pena.
    Nessuno indietreggi rispetto ai poteri delle Istituzioni Repubblicane, anzi sono e saranno le sole che si dovranno riconoscere, nel pieno ossequio ed osservanza di quanto sia la politica -quella buona e quindi l’unica realmente esistente- a far si, primigeniamente, di come e quanto ci si debba prendere in carico lecito e legittimo, tutte le istanze e le tutele costituzionali della gente e di qualsiasi ed ufficiale categoria professionale e di ogni attività produttiva.

    Vincenzo Speziali
    Noi di Centro- Mastella

    Libera Catanzaro In attesa di conoscere l’esito delle indagini della Magistratura e delle Forze dell’Ordine, onde stabilire la natura del grave evento incendiario accaduto in questi giorni alla torrefazione Guglielmo di Catanzaro, esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza alla dirigenza e ai lavoratori. L’azienda Guglielmo, espressione di quella parte migliore dell’imprenditoria calabrese, che si è sempre distinta oltre che per la qualità del prodotti, per la responsabilità verso lavoratori e consumatori, non ha mai fatto mancare la sua presenza in tutte le manifestazioni organizzate da Libera Catanzaro, finalizzate a rintracciare percorsi di legalità di giustizia e azioni di contrasto verso la criminalità organizzata.  Consapevoli che il percorso di liberazione di questa Terra, da qualsiasi forma di violenza criminale, è ancora lungo e spesso tortuoso, ribadiamo con rinnovato vigore il nostro impegno a educare coscienze libere e responsabili in ogni ambito sociale e formativo.  

    Comune di Squillace  L’amministrazione comunale di Squillace esprime piena vicinanza a proprietari e dipendenti dell’azienda Guglielmo, un marchio che nel nostro territorio rappresenta un esempio di azienda innovativa e sensibile ai temi ambientali e sociali.  L’attentato subìto, siamo certi, sono le parole di Franco Caccia, assessore alla programmazione e turismo, rafforzerà lo spirito di gruppo che fin dagli anni dell’indimenticato cavaliere Papaleo, autentico pioniere nel settore turistico e della produzione del caffè, ha caratterizzato le aziende ubicate a Copanello, così come siamo altrettanto convinti che gli ottimi prodotti della torrefazione, oggetto del vile attentato,  continueranno a svolgere la loro missione di ambasciatori della Calabria, terra di bellezze e di sapori unici.  

     Franco Caccia 

     Assessore alla Programmazione e Turismo

     Comune di Squillace 

    Più informazioni su