Come monitorare l’incontinenza da stress

Ecco cosa propone lo store online di A mio agio

Più informazioni su

    Bastano pochi e semplici accorgimenti per gestire l’incontinenza urinaria da stress, un disturbo che può essere influenzato in misura notevole dalla tensione emotiva della vita quotidiana. A differenza di quel che si potrebbe pensare, però, il problema non ha a che fare con la sfera emotiva o con la componente psicologica, visto che è determinata da una disfunzione dei muscoli del perineo. Quando si parla di stress, si fa riferimento a una risposta dell’organismo di natura fisiologica rispetto a mansioni impegnative o situazioni problematiche. I cosiddetti stressor sono tutti gli elementi che hanno un ruolo nel favorire tale reazione.

    Le cause dell’incontinenza da stress

    Lo stressor che è alla base dell’incontinenza urinaria da stress è uno sforzo: si può trattare, per esempio, del sollevamento di un peso, ma anche di un banale colpo di tosse o di uno starnuto. In pratica tale condizione si concretizza nel momento in cui i muscoli del pavimento pelvico non sono in grado di assicurare un supporto appropriato all’uretra e alla vescica: sono proprio questi muscoli che, di solito, rendono possibile la continenza urinaria. Ogni volta che si compie uno sforzo nella vita di tutti i giorni per un’attività di qualunque tipo, viene trasmessa una pressione in corrispondenza della zona addominale che ha degli effetti anche sul pavimento pelvico. Nel caso in cui i muscoli siano poco tonici, la vescica subisce per effetto dello sforzo uno stress, vale a dire una pressione.

    Le perdite urinarie

    Se tale pressione non viene sostenuta, quindi, si verificano delle perdite di urina. Questo tipo di disfunzione interessa in modo particolare le donne, dal momento che i legamenti che supportano la vescica si stirano con facilità a causa della gravidanza e poi del parto. Nel novero dei fattori di rischio che sono in grado di accentuare l’incontinenza da stress, poi, deve essere inserita la menopausa. Infatti, in questo periodo della vita di una donna vengono meno tutti gli ormoni che avevano contribuito a garantire il tono muscolare del perineo, ed è per questo motivo che si possono verificare delle perdite urinarie.

    L’incontinenza negli uomini

    Questo, dunque, è ciò che accade agli uomini. Per quel che riguarda le donne, invece, le ragioni più comuni che hanno a che fare con l’incontinenza urinaria da stress dipendono dalla cosiddetta prostatectomia radicale, che consiste nella rimozione della prostata. Non va dimenticato, comunque, che il manifestarsi di casi di incontinenza da stress non dipende solo dalle disfunzioni muscolari: tale disturbo può insorgere anche per uno stato di tosse cronica, per un consumo esagerato di caffeina e di alcol, per il diabete o per uno stato di sovrappeso.

    Quali sono i rimedi per l’incontinenza da stress

    Gli esercizi di kegel rappresentano una soluzione ottimale per la riabilitazione del pavimento pelvico: si tratta di eseguire una serie di esercizi il cui obiettivo è quello di consolidare i muscoli del perineo. Gli esercizi di Kegel consistono in contrazioni controllate e volontarie del pavimento pelvico, grazie a cui possono essere risolti i disturbi di incontinenza sia tra gli uomini che tra le donne. Essi, per altro, sono utili anche in presenza di altri problemi che hanno a che fare con disfunzioni sessuali.

    Quando rivolgersi a un medico

    Rivolgersi a uno specialista è importante, anche per sottoporsi ad alcuni esami che permettono di verificare il livello di incontinenza: tra gli accertamenti diagnostici che possono essere consigliati ci sono gli esami delle urine e i test urinari da sforzo, ma anche le ecografie pelviche ed eventualmente le visite neurologiche. Il consiglio è quello di non farsi travolgere dall’ansia; al contrario è bene contrastare lo stress che può essere dovuto a una situazione simile. Smettere di fumare è un altro accorgimento da mettere in pratica: il fumo, infatti, in molti casi può essere causa di tosse secca, un problema che rischia di appesantire i sintomi.

    I prodotti assorbenti per le perdite urinarie

    In casi gravi ci può essere bisogno anche di ricorrere a prodotti assorbenti per perdite urinarie: è possibile trovarli nello store online di A Mio Agio (amioagio.it), che propone anche un vasto assortimento di articoli per le medicazioni, per l’autodiagnosi e per l’igiene della persona, in grado di garantire le migliori performance e la massima sicurezza.

    Più informazioni su