Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
RUBRICHE
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori

CatanzaroInforma.it: Le foibe dell’Unità d’Italia Le foibe dell’Unità d’Italia

Il 10 febbraio 2019  l’Italia, come ogni anno a partire dal 2004,  ha celebrato il giorno del ricordo delle Foibe dove i partigiani di Tito, alla fine della seconda guerra mondiale,  hanno  perpetrato eccidi nei confronti degli italiani.  Dopo 60 anni dagli eccidi l’Italia ha finalmente riportato alla luce un pezzo “dimenticato” della nostra storia istituendo finalmente  con una legge  del 2004 il 10 febbraio di ogni  anno come “il giorno del ricordo” delle Foibe. Ma c’è un altro pezzo della storia d’Italia che  aspetta da più di 150 anni per essere riconosciuto e sono “LE FOIBE DEL SUD ITALIA” subito dopo l’unità d’Italia quando l’esercito del primo re d’Italia Vittorio Emanuele II compì nel sud Italia per lunghi 10 anni eccidi, distruzioni di interi paesi, deportazioni ed espoliazione dei territori di ogni bene. Il tutto è avvenuto non prima ma dopo la proclamazione dell’unità d’Italia, infatti le popolazioni meridionali avevano accolto bene Garibaldi e la sua promessa di distribuzione delle terre ai contadini. Le FOIBE DEL SUD ITALIA sono cominciate quando le popolazioni meridionali hanno capito che le promesse non sarebbero state mantenute e che si era trattato non di una unità d’Italia ma di una vera e propria annessione del sud al regno Sabaudo e hanno cominciato a ribellarsi. E’ stato allora che Vittorio Emanuele II già primo re d’Italia mandò un esercito di ben centoventimila soldati (da notare che per ogni guerra di Indipendenza aveva utilizzato soltanto fino 40 mila soldati, la sua vera grande guerra è stata quindi non contro gli austrici ma  contro il sud Italia) che hanno fatto eccidi di centinaia di migliaia di meridionali con vilipendio dei cadaveri fatti spesso a pezzi,  bruciando interi paesi, hanno chiuso per 10 anni le scuole, hanno deportato diecine di migliaia di meridionali (tanto che stavano per comprare una isola nell’oceano per poterli deportare), hanno applicato leggi di “stato d’assedio”, hanno imposto tasse esose (per pagare le spese dell’esercito che uccideva i meridionali), hanno imposto sei anni di leva obbligatoria etc.. etc…. La retorica risorgimentale ha giustificato questo intervento come  lotta contro il brigantaggio, brigantaggio che  era già presente da almeno due secoli prima dell’unità d’Italia e che sicuramente è aumentato dopo il 1861 ,ma in  buona parte come protesta contro le mancate promesse dell’unità stessa. Comunque il brigantaggio ( anche come movimento di protesta e non delinquenti “briganti singoli” , infatti da qui il detto “o briganti o emigranti”) se è stato combattuto con un esercito di 120.000 soldati si comprende bene che  non poteva essere solo  un problema di ordine pubblico. E sono state proprio “LE FOIBE DEL SUD ITALIA” a mettere le basi del divario tra nord e sud Italia perché tra uccisione di centinaia di migliaia di “briganti”, emigrazione di milioni di meridionali (tra in quali i miei antenati e quelli di una famiglia su cinque del sud) ed  espoliazione dei territori (compresi i ricchi forzieri dei Borboni) il sud si è dovuto “fermare”, e da allora  il divario nord-sud è quasi sempre cresciuto. “LE FOIBE DEL SUD ITALIA” ma ancora di più il loro mancato riconoscimento  hanno fatto un altro grave danno , hanno prodotto nella mente di molti meridionali la “sindrome di Stoccolma” in base alla quale la vittima (molti meridionali) riconoscono come “necessario” ciò che hanno fatto i soldati settentrionali e “necessario”, ai fini della retorica risorgimentale, il mancato riconoscimento “DELLE FOIBE DEL SUD ITALIA”. Chi nasconde la propria storia non ha un grande futuro e infatti è proprio di questi giorni la decisione da parte del governo di concedere “autonomie speciali” a Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna che non è altro se non l’anticamera di una prossima futura separazione del nord dal sud Italia. O l’una, riconoscimento delle “FOIBE DEL SUD ITALIA” o l’altra cosa, divisione dell’Italia in due.

Giacinto Nanci, medico di famiglia a Catanzaro e pronipote di emigrati in America e mai più tornati

 


ALTRE RUBRICHE
Petite Coco - Buona-caccia-alle-occasioni
da Le monde de Petite Coco di Petite Coco
Tiziana Cumbo - Ti-ami-davvero
da Be Happy di Tiziana Cumbo
Claudia Ambrosio, Criminologa - Il-fenomeno-del-sucidio-sociale-tra-gli-adolescenti
da "InCriminis" di Claudia Ambrosio, Criminologa
D.ssa Maria Bruzzese - Funghi-che-bont-riconoscerli-non-sempre-semplice
da Sicurezza Alimentare di D.ssa Maria Bruzzese
Assunta Panaia - Stalking-condominiale-si-rischia-la-prigione
da AvvocatoInforma di Assunta Panaia
Stefania Barbieri - Le-macchie-dello-smalto-o-discromie-superficiali-e-profonde
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
Vanessa Sacco - Aores-way-Nellocchio-dellanticiclone
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
Avv. Patrizia Barbieri - Lomicidio-didentit-al-vaglio-del-Senato
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
Dr Raffaele Mauro - Mal-di-schiena-Pretendete-una-visita
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
I nostri lettori - La-buona-sanit-della-Chirurgia-generale-del-Pugliese-Ciaccio
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
Roberta Cricelli - LA-QUOTA-CHE-FA-PERDERE-QUOTA
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
Monica Riccio - La-psicologia-dei-social
da Eros/Psyche di Monica Riccio
Isa Mantelli da  Mondo Rosa - Dopo-il-21-Ottobre
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
Antonio Di Lieto - L-amicizia-la-vera-ricchezza
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
Associazione AKOS - Il-settore-sanitario-tra-disavanzi-finanziari-e-nuova-legge-di-bilancio
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
Massimo Iiritano - 10-Agosto-notte-della-Repubblica
da Contrappunti di Massimo Iiritano
Laura Iozzo - Il-bisogno-di-aiuto-in-una-lettera-di-un-paziente
da La materia grigia di Laura Iozzo
Dott. Francesco Talarico - L-elisir-di-lunga-vita
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
Alessandro D’Elia   - Cicli-economici-ed-andamento-delle-borse-19122018
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
Annapaola Giglio - Integratori-salini-perche-usarli
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
Vito Granato - Men-di-pesce-per-4-persone
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato
RUBRICHE
da Le monde de Petite Coco di Petite Coco
da Be Happy di Tiziana Cumbo
da "InCriminis" di Claudia Ambrosio, Criminologa
da Sicurezza Alimentare di D.ssa Maria Bruzzese
da AvvocatoInforma di Assunta Panaia
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
da Eros/Psyche di Monica Riccio
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
da Contrappunti di Massimo Iiritano
da La materia grigia di Laura Iozzo
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato