Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
RUBRICHE
da "InCriminis" di Claudia Ambrosio, Criminologa

CatanzaroInforma.it: Le trappole dell’amore sul webLe trappole dell’amore sul web

La ricerca dell’amore rappresenta per ogni individuo un percorso arduo e quasi sempre in salita: la persona “perfetta”, quella cioè disposta a capire, affiancare, sostenere l’altro “nella buona e nella cattiva sorte”, è rara a trovarsi e quando ciò si verifica bisogna considerare l’accaduto come una tra le più grandi fortune.

Già Platone, nel noto mito dell’anima gemella, raffigurava la condizione dell’essere umano completo della sua metà, come così privilegiata da aver determinato l’ira degli dei, i quali, invidiosi, avevano separato l’uomo dalla sua metà condannandolo alla sua eterna ricerca per ritrovare l’iniziale stato di grazia.

Nel frenetico mondo di oggi la ricerca dell’anima gemella è resa ancora più difficile dalla mancanza di tempo e di occasioni di incontro, perso com’è l’uomo di oggi a rincorrere dei ritmi che spesso hanno veramente molto poco di umano.

Come extrema ratio, allora, ecco che in soccorso sopraggiunge il mondo virtuale che, con i suoi infiniti spazi di incontro, rappresenta una risorsa e, talvolta, un’opportunità per sopperire alla mancanza di tempo da dedicare agli incontri e alle frequentazioni.

Il web, poi, rappresentando una “location” potenzialmente illimitata, offre la possibilità di conoscere persone nuove, diverse dai soliti volti che magari, una piccola città o un piccolo centro propone, esaurendo o comunque fortemente limitando la rosa dei possibili candidati.

Ecco allora il proliferare nel cyber-mondo, oltre alle ormai consuete piattaforme social come Facebook o Instragram, di siti, agenzie di incontri on line e App, specificatamente dedicate ai singles con lo scopo di favorire relazioni e magari la nascita di una vera e propria love story.

Come spesso accade, tuttavia, quando si ha a che fare con la realtà virtuale non è tutto oro quello che luccica, pertanto anche in tale ambito bisognerà muoversi con grande cautela poiché i rischi, non solo per il cuore, sono spesso dietro l’angolo.

Il fenomeno delle sextortion, ad esempio, cioè delle estorsioni sessuali sul web, è in ascesa, anche se non molto conosciuto, e sono molti gli uomini, più spesso delle donne, a cadere nella rete di  veri e propri ricatti a sfondo sessuale su internet.

L’approccio è quasi sempre lo stesso: la vittima viene rintracciata e adescata su Facebook o su altri social network da una persona che crea un profilo falso con foto di donne o uomini avvenenti.

Dopo che tra l’adescatore e la vittima nasce un rapporto confidenziale, spesso le conversazioni si spostano su Skype ed è li che nascono situazioni intime e si sviluppa il ricatto.

Dopo l’incontro privato in webcam, infatti, la vittima viene successivamente contattata dal ricattatore con la minaccia di diffondere sui social e su youtube le foto, i video delle prestazioni erotiche tra i due, qualora non venga pagata una certa somma di denaro.

Le vittime – vengono scelte per la loro situazione familiare, economica e professionale, ad esempio un uomo sposato con figli, oppure un medico o un avvocato sembrerebbe più appetibile e sicuramente più ricattabile, rispetto a un single che, ovviamente ha meno da perdere dal paventato ricatto.

 Da un punto di vista di tutela legale la materia può rientrare nell’ambito delle truffe on line e dei reati telematici, nonché dell’estorsione ex art. 629 c.p., tuttavia, le conseguenze personali, familiari e d’immagine possono essere contrastate solo prevenendo tali comportamenti ovvero con una legislazione ad hoc che valorizzi anche la collaborazione transnazionale.

Diverse, al contrario sono le tipologie di truffe di cui sono vittime le donne sul web; in tali casi più che di ricatti a sfondo sessuale si tratta di un vero e proprio furto di sentimenti oltre che, naturalmente, di danaro.

In Italia, secondo i dati diffusi dall’Associazione contro le cybertruffe online, Acta, sarebbero circa 6.000 le donne vittime di questi raggiri, mentre secondo il rapporto relativo all’anno 2018 diffuso dall’FBI, in America il fenomeno ha raggiunto degli sviluppi preoccupanti e procurato perdite alle malcapitati di circa 2 miliardi e 400 milioni di euro.

La truffa affettiva segue sempre lo stesso schema: si scelgono come vittime donne sempre molto agiate economicamente ma “vulnerabili” sentimentalmente, poiché proprio il tipo di lavoro spesso le rende troppo impegnate per avere una vita sentimentale soddisfacente.

Altrettanto ripetitivo il cliché dell’uomo ideale che si presenta sempre come un professionista affermato nel suo lavoro, spesso all’estero per motivi lavorativi, ma colto, raffinato, presente, galante, interessato a creare un legame affettivo in barba alla lontananza fisica.

Ovviamente dietro il principe azzurro si cela non una sola persona ma un’organizzazione criminale ben strutturata e organizzata (spesso africana con sede in Ghana, Nigeria o in Costa d’Avorio) che, lungi dal voler creare relazioni sentimentali, mira solo e unicamente a spillare alle malcapitate quanto più danaro possibile.

Alcuni truffatori, per risultare più credibili non esitano a dare prove tangibili della loro esistenza per esempio mandando fiori in occasione delle ricorrenze, foto che li ritraggono in svariati momenti della giornata o, addirittura, effettuando delle videochiamate alla vittima, ovviamente utilizzando dei complici o delle immagini manipolate.

Quanto al modus operandi anch’esso è abbastanza rituale: dopo il corteggiamento, l’innamoramento e l’evolversi della relazione “sentimentale”, inizia la richiesta di danaro sotto forma di prestito, incasso di assegni internazionali, anticipo di somme che naturalmente verranno al più presto restituite.

Difendersi da questi criminali è tutt’altro che semplice poiché quest’ultimi sono abituati a fare breccia su leve emotive importanti e vengono scoperti dalle malcapitate, in molti casi, quando orami il danno è già fatto.

La vittima delle truffe affettive, poi, si sente umiliata e delusa per ciò che ha subìto oltre, ovviamente, a sentirsi devastata per la “fine” di quella che riteneva una relazione sentimentale vera e propria.

Ciò fa nascere un senso di vergogna e paura che in molti casi prelude a veri e propri casi di depressione.

Ovviamente in tali casi può invocarsi la tutela giuridica prevista in materia di truffa, tuttavia anche in questo, come in altri casi, la via preferibile resta quella della prevenzione che passa soprattutto attraverso la conoscenza dei descritti meccanismi criminali.

Tortuoso e complesso è il cammino dei sentimenti nei “limitati confini” del mondo reale, figuriamoci nell’immenso modo virtuale: necessita, allora approcciarsi a questo cammino con la dovuta cautela e questo principalmente per mettere in salvo il cuore, prima ancora del portafogli.

Claudia Ambrosio

Avvocato Criminologa

 


ALTRE RUBRICHE
Petite Coco - Buona-caccia-alle-occasioni
da Le monde de Petite Coco di Petite Coco
Tiziana Cumbo - Ti-ami-davvero
da Be Happy di Tiziana Cumbo
Claudia Ambrosio, Criminologa - Uomini-e-animali
da "InCriminis" di Claudia Ambrosio, Criminologa
D.ssa Maria Bruzzese - Wurstel-occhio-non-vede-e-cuore-non-duole
da Sicurezza Alimentare di D.ssa Maria Bruzzese
Stefania Barbieri - Le-macchie-dello-smalto-o-discromie-superficiali-e-profonde
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
Vanessa Sacco - Aores-way-Nellocchio-dellanticiclone
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
Avv. Patrizia Barbieri - Lomicidio-didentit-al-vaglio-del-Senato
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
Dr Raffaele Mauro - Mal-di-schiena-Pretendete-una-visita
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
I nostri lettori - La-buona-sanit-della-Chirurgia-generale-del-Pugliese-Ciaccio
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
Roberta Cricelli - LA-QUOTA-CHE-FA-PERDERE-QUOTA
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
Monica Riccio - La-psicologia-dei-social
da Eros/Psyche di Monica Riccio
Isa Mantelli da  Mondo Rosa - Dopo-il-21-Ottobre
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
Antonio Di Lieto - Non-scoraggiatevi
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
Associazione AKOS - Il-settore-sanitario-tra-disavanzi-finanziari-e-nuova-legge-di-bilancio
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
Massimo Iiritano - 10-Agosto-notte-della-Repubblica
da Contrappunti di Massimo Iiritano
Laura Iozzo - Il-bisogno-di-aiuto-in-una-lettera-di-un-paziente
da La materia grigia di Laura Iozzo
Dott. Francesco Talarico - L-elisir-di-lunga-vita
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
Alessandro D’Elia   - Cicli-economici-ed-andamento-delle-borse-19122018
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
Annapaola Giglio - Integratori-salini-perche-usarli
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
Vito Granato - Men-di-pesce-per-4-persone
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato
Catanzaroinforma.it
RUBRICHE
da Le monde de Petite Coco di Petite Coco
da Be Happy di Tiziana Cumbo
da "InCriminis" di Claudia Ambrosio, Criminologa
da Sicurezza Alimentare di D.ssa Maria Bruzzese
da Salute & Igiene Orale di Stefania Barbieri
da Mettiamolacosì di Vanessa Sacco
da Focus Giuridico di Avv. Patrizia Barbieri
da Percorsi di Benessere di Dr Raffaele Mauro
da Riceviamo e Pubblichiamo di I nostri lettori
da Riflessioni allo specchio di Roberta Cricelli
da Eros/Psyche di Monica Riccio
da Mondo rosa di Isa Mantelli da Mondo Rosa
da La bella notizia di Antonio Di Lieto
da Salute e ... dintorni di Associazione AKOS
da Contrappunti di Massimo Iiritano
da La materia grigia di Laura Iozzo
da Promozione della Salute di Dott. Francesco Talarico
da Mercati finanziari di Alessandro D’Elia
da La salute con le erbe di Annapaola Giglio
da Un gustoso in...Vito di Vito Granato