Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - Giovane… e la fede?

La carezza del ‘ Perdono d’Assisi ‘

Più informazioni su

Tanti anni, numerosi secoli non sono bastati per far coprire di polvere l’indulgenza del “Perdono d’Assisi”. Indulgenza? Perdono? Ma cosa ho fatto di male? Io mi confesso direttamente con Dio. Ma quelli che vanno in chiesa fanno più peccati di me… quanto ancora vuoi ripetere le solite frasi qualunquiste dette e ridette ma vuote di significato. Ti vuoi privare del significato del Perdono?  Stasera al Sacro Cuore nel quartiere Lido di Catanzaro, insieme con i frati francescani dalle 18.30 puoi scoprire ciò che Francesco d’Assisi ha voluto fare dal primo momento, cioè: far sentire a tutti la carezza di Dio. Il “perdono d’Assisi” è una delle tantissime occasioni per far sentire che Dio, in Gesù è vicino a noi. La possibilità di scoprire che nulla di ciò che facciamo ci può tenere lontani da Dio. Un Padre a cui non interessa ciò che fai, interessa chi sei.

L’interesse per chi ami si alimenta con le occasioni: un caffè, una pizza, due passi. Occasioni che creiamo per dire con il nostro corpo: io voglio stare vicino, voglio vederti, toccarti, sentirti. Ecco il Perdono è una di queste occasioni che Dio ha per dire: vieni ti do appuntamento. Siediti e parliamo, apri il tuo cuore, nella mano del ministro (non migliore della tua) voglio che tu senta la mia di mano che si alza, ti assolve e, in un simbolo ti dice: Figlia mia, Figlio mio sappi che ti amo comunque vada.

Fr. Rocco Predoti

Più informazioni su