Le rubriche di Catanzaro Informa - Contrappunti

Rinascimenti im-possibili?

Più informazioni su


    Il giorno dopo la bellissima trasmissione dedicata da Iacona alla Calabria siamo ancora una volta divisi tra la speranza e la disperazione. Tracciare una mappa dei tanti rinascimenti possibili, ascoltare le testimonianze di tanti esempi virtuosi, coraggiosi, lungimiranti; riconoscere tanti volti di persone che sembravano dover essere solo una felice eccezione, e che invece vengono ora finalmente posti come possibili modelli da seguire…. Tutto ciò può certamente nutrire la fiducia, la speranza che si possa davvero costruire un avvenire diverso per la nostra bellissima terra, a partire dalla concretezza del presente: da ciò, che e’ già realtà vissuta, conosciuta, sperimentata. E tanti altri modelli, testimonianze, potrebbero affiancarsi a quelle incontrate da Iacona… Ognuno di noi potrebbe indicarne alcuni, condividerli, imparare a riconoscerli.

    Ma perchè allora, accanto alla speranza, deve inevitabilmente insinuarsi in noi il velo consueto della disperazione?

    Basta voltare pagina, e tornare per un momento all’attualità politica. Laddove proclami di rinnovamento sembrano ancora una volta scontrarsi con una realtà che ripropone, come se nulla fosse, i vecchi schemi, le solite alleanze più o meno nascoste, i soliti volti consumati da una politica autoreferenziale, che vive da sempre in un mondo parallelo, che nulla sembra poter turbare…

    Perché in realtà, forse, basterebbe davvero poco. Basterebbe ascoltare finalmente, non solo in tv, quelle testimonianze, porre concretamente a modello quegli esempi, fare spazio ad una società civile che, nonostante tutto, ha ancora in sè i germi del suo im-possibile rinascimento.

    Più informazioni su