Le rubriche di Catanzaro Informa - Contrappunti

Un mare di parole… e di nuove opportunità

Più informazioni su


    Si è appena conclusa, con il mese di agosto, la rassegna “Un mare di parole†organizzata dalla Ubik di Catanzaro insieme alla Rubbettino presso il Valentino Beach del quartiere Lido. Una splendida location, straordinaria da molti punti di vista, che si è dimostrata quanto mai accogliente, disponibile, versatile.

    La rassegna ha occupato quasi tutti i pomeriggi del mese di agosto, cosa di per sé, ancora una volta, straordinaria! Riuscendo ad attirare, ogni volta, un numero variabile ma sempre discreto di persone, che hanno partecipato in maniera attiva, dialogando con gli autori e con i relatori, facendo tesoro di una opportunità veramente “formativaâ€, di crescita personale e collettiva, sia pur nella leggerezza e nella “letizia†proprie del tempo di “vacanzaâ€, di mare, di estate. Molti incontri sono stati infatti “alleggeriti†da piacevoli degustazioni, interventi musicali e altro. Così, si è passati dalla grande narrativa (De Giovanni) alla saggistica, all’attualità (Pancheri), con ospiti sempre diversi e interlocutori sempre molto preparati. Insomma, un piccolo capolavoro, che ha avuto nel penultimo incontro uno dei suoi momenti più intensi e toccanti, e non certo per l’importanza dell’autore e del libro presentato (Il dono di Prometeo)…

    Francesca Prestia ha donato ai presenti due dei suoi splendidi canti, entrambi assolutamente inediti: il primo composto per l’anniversario della fondazione di Reggio, che l’indomani sarebbe stato presentato all’Arena dello Stretto; il secondo composto e cantato insieme agli alunni della scuola primaria Mattia Preti, a partire da una commovente riflessione sui fatti di Melito Porto Salvo. Una serata, quella del 30 agosto, arricchita poi dalla presenza e dagli interventi appassionati di Nicola Chiriano, Tullio Barni e Franco Cimino, che si sono confrontati con l’autore sui grandi temi della filosofia e dell’esistenza: quegli stessi temi che, come ha sottolineato l’assessore regionale Federica Roccisano, intervenuta anche lei nel corso della serata, con Amica Sofia e la rete di scuole Agorà sono stati discussi e affrontati in questi anni nelle scuole calabresi a partire proprio dai bambini. Veramente un bel dono, quello di Federica, che ha dimostrato ancora una volta, a chi non la conoscesse già, le sue straordinari doti di competenza, passione e sincerità: una straordinaria risorsa per il presente e il futuro della nostra regione. E nel suo intervento, l’assessore Roccisano, ha saputo sottolineare, infine, il valore e il significato di essere proprio lì, in quel luogo, una struttura all’avanguardia in termini di accoglienza ai diversamente abili recentemente oggetto di vili intimidazioni, a parlare di fragilità.

     

     

    Più informazioni su