Le rubriche di Catanzaro Informa - Contrappunti

10 Agosto, notte della Repubblica

Più informazioni su


    10 agosto

    Soverato, sabato 10 agosto 2019. Festa di S.Maria di Portosalvo. Il cuore dell’estate, di ogni estate: alla vigilia di ferragosto, il sabato sera più affollato in assoluto, la festa più attesta…

    Ed in più, quest’anno, notte di San Lorenzo! Il momento in cui l’estate ha il suo punto più caldo, e insieme più quieto: quando si tenat d assaporare il tempo vuoto della vacanza, guardando in alto il cielo stellato, nella “notte dei desideri”. Momento adatto alle passeggiate, alla musica, alle belle serate di festa, agli incontri, alle riconciliazioni, cone se stessi e con gli altri. Momento di una bellezza fragile, da custodire e da vivere in serenità.

    Soverato, sabato 10 agosto, ore 21: un ministro della Repubblica, che in realtà mai è entrato nella veste istituzionale dovuta al ruolo, sceglie questo momento per una delle tappe centrali del suo “beach tour”. Si, proprio così: il ministro degli Interni, responsabile massimo della sicurezza nazionale e dell’ordine pubblico, ha scelto questo preciso momento e questa precisa cornice per cosa? Un evento istituzionale inderogabile? Un motivo urgente di ordine pubblico? No, un “beach tour”. Proprio così, un “beach tour”. Proprio come qualche km più in là Jovanotti a Roccella Jonica.

    Ma a Soverato non è stato e non poteva essere un momento di festa. Per festeggiare cosa poi? La crisi di governo? Il decreto della disumanità incostituzionale? No, nessuno voleva festeggiare alcunché quando ha previsto questa precisa data e questo preciso luogo. Nessuno si è chiesto se ciò era abbastanza rispettoso dell’ordine pubblico, della festa, della notte di S. Lorenzo, della Madonna di Portosalvo (proprio così! PORTOSALVO!) o del sacrosanto e sudatissimo diritto di tanti cittadini e turisti di godere di quella serata speciale sul lungomare. Della spiaggia, del mare: tutto inibito e sotto sequestro per questo evento così strano e inqualificabile!! Un comizio politico, un atto estrememanete polemico e divisivo di propaganda (simil)politica omaggiato e protetto come evento istituzionale di un Ministro nella lontananza più paradossale dall’esercizio delle sue funzioni.

    Possibile che di ciò – prima di ogni altra polemica sul come, sulle contestazioni soffocate in assetto antisommossa, sulla “sceneggiata” indecorosa apparecchiata dalle forze dell’ordine a beneficio di un leader politico mai tanto fazioso – nessuno si sia accorto o scandalizzato abbastanza??

    La notte di San Lorenzo, notte della Repubblica…

     

    Più informazioni su