Le rubriche di Catanzaro Informa - Eros/psyche

Sneet

Più informazioni su

     

    L’acronimo SNEET in inglese vuol dire “ Single Not  in Engagement, in Expecting in Toying” ed è stato tradotto: Né fidanzati,  né a caccia, né flirt.

    Sarebbero tutti  coloro che oggi, per vari motivi, non hanno una relazione e non sono nemmeno interessati ad averne una. Per chi è abituato a badare a se stesso, per chi vive da solo da sempre, per chi ha imparato negli anni a convivere con i propri difetti, far entrare una persona nella propria vita diventa veramente complicato. In Italia le persone single sono aumentate del 41% circa rispetto a dieci anni fa e sarebbero quasi 7 milioni e 700 mila, secondo dati ISTAT  del 2015. Milano risulta essere la capitale dei single e continuano a nascere iniziative per chi vive solo: eventi per single, porzioni per single; in pratica gli Sneet preferiscono godersi i vantaggi della vita da single.

    La differenza tra essere single e sneet sostanzialmente è questa: i primi non hanno relazioni stabili, ma frequentano altre persone, vivono flirt e, anche se non convivono, hanno comunque rapporti sentimentali e /o fisici, con altre persone; i secondi, invece hanno amici e conoscenti con cui uscire, ma non cercano nessuna persona con cui vivere dei flirt. Gli Sneet  sono semplicemente impegnati in una relazione con se stessi!

    Per lo Sneet, l’altro è una seccatura , i problemi dell’altro, diventano suoi, quando, invece, lo sneet è bravissimo a risolversi i problemi da solo.

    L’autosufficienza, però, a lungo andare comporta manie di perfezionismo e di autocontrollo e naturalmente il risultato è che pretendere tanto da se stessi, si finisce per pretendere troppo da chiunque e per allontanare chiunque.

    Esistono diverse categorie di Sneet:

    1. Sneet di passaggio:  Fase transitoria; escono da relazioni tormentate e sofferenti e hanno bisogno di “ disintossicarsi”; oppure sono persone che stanno attraversando una fase della vita in cui hanno altre priorità ( lavoro, trasferimenti, ecc) e vedono eventuali flirt come complicazioni.
    2. Sneet rassegnati: Sono coloro che non credono più nell’amore, magari sono stati, molte volte delusi dal partner e dalla vita, per questo non hanno più fiducia nelle altre persone e preferiscono vivere da soli. Capita a volte che gli sneet rassegnati si debbano ricredere, ricominciando a dare fiducia “all’amore”
    3. Sneet cronici: Per alcuni la condizione Sneet è cronica, può essere il caso di persone che hanno superato la mezza età, hanno vissuto una vita piena di relazioni e ora preferiscono godersi i privilegi della vita da single, senza tormenti e senza rimpianti

    In conclusione, uscire dall’individualismo spaventa, perché quando ti fai “uno” insieme ad un’altra persona, rinunci per forza a qualcosa e oggi, molti, non hanno voglia di rinunciare alle proprie conquiste.

    Purtroppo in questa  società  “stare insieme” spesso significa ritrovarsi ad essere “soli” , perché ognuno vive la sua individualità, ed è per questo che non si ha più voglia di mettersi in gioco, si preferisce non iniziare alcuna relazione, ma  nella vita bisogna giocarla sempre la partita, scendendo in campo e non stare in panchina ad osservare gli errori dell’altro.

    Dr. Monica Riccio

     

    Più informazioni su