Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - Giovane… e la fede?

Giuseppe, padre obbediente

L’immagine dell’obbedienza è squisitamente delineata nei tratti del dipinto di Giovanni Battista Piazzetta del XVIII secolo conservato a Parigi. Giuseppe stringe il bambino, le dita affondano nel Dio fatto carne e rivolge lo sguardo in alto. Uno sguardo che ci coinvolge, ci proietta, ci fa essere obbedienti all’alto. La raffigurazione più bella dell’obbedienza. Essa non ci fa stare con la testa china ma ce la fa alzare in alto, tesa come quella dei bambini che fissano un aereo che passa. L’obbedienza alla propria storia è obbedienza alla storia di Dio con noi, è obbedienza al nostro progetto di grandezza. Siamo nati per guardare in alto e la nostra crescita è tale solo se obbediamo alla proiezione infinita, se puntiamo nel più alto possibile.

Fr. Rocco Predoti OFMConv