Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - Giovane… e la fede?

Lunedì santo – La verità intima

Iniziamo il tempo famoso della settimana santa, un tempo nel quale sentimenti, emozioni e ricordi si intrecciano per dare vita a diverse immagini di Cristo. Percepiamo come in queste coreografie del pensiero Cristo è donato per farci uscire dal tempo della nostra vita. Lui entra nel nostro tempo e ci porta nel tempo particolare della settimana santa. E ci accompagna, si mette a nostro servizio perché lui è il servo.

Di solito il servo serve per concentrare l’attenzione sul padrone, il servo ruota come un satellite attorno. È al centro dell’attenzione della storia eppure sembra che voglia mettere ognuno di noi al centro, mette al centro di tutto la nostra verità. Allora questo servo lo troviamo seduto con noi a tavola insieme ai suoi amici. E con Gesù ci scopriamo essere amici, invitati alla tavola della verità.

Quando ci si siede a tavola o lo si fa nella verità o si è fuori posto, disadattati. Gesù ci fa scoprire la più bella verità della settimana santa, ovvero che siamo suoi amici. Amici di quelli stretti, di quelli che ti stanno accanto sempre e non interessa chi sei o che cosa fai o hai fatto, sei un amico e basta.

Questa amicizia è il profumo più intenso che avvolge Gesù ed avvolge anche noi e ci fa perdere la testa. Già, perché l’amicizia vera ci fa perdere la testa e fai delle cose che razionalmente potrebbero essere sconsiderate ma per un amico le fai. Non calcoli fatica, tempo, chilometri, soldi ma per un amico lo fai e basta. E questo fa Maria con quel profumo, dona in maniera sconsiderata senza alcun calcolo. Capisce che con sé ha Gesù che si sta donando senza alcun limite o misura. Immersi nel profumo del dono iniziamo questo tempo fuori dal tempo, lasciamoci accompagnare da Gesù per vivere la Bellezza di essere intimi amici suoi.

Fr. Rocco Predoti OFMConv