Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - Giovane… e la fede?

Martedi santo – La luce della fiducia

Più informazioni su

Sarebbe bello se al mattino, aprendo gli occhi, tendessimo le mani verso qualcuno pronto a prenderci in braccio. Riscoprirsi bambini che non si fanno molte domande ma si svegliano e si ritrovano dentro quelle braccia sicure, forti e soprattutto sincere. In quell’abbraccio di mamma Dio ci chiama alla vita, facendo partire da lì le direzioni delle infinite strade che prendiamo. Nei sussurri dell’amore materno viene sussurrata la voce di Dio che ci dice: “Tu sei mio”, voce che si evocazione, vocazione all’amore. Una voce che si fa luce ad ogni piccolo passo che noi possiamo fare per diventare noi luce per qualcuno. Dio ci dà la fiducia che possiamo diventare luce, forze e sicurezza per tanti che ancora non conosciamo ma che troveremo sulla strada della nostra vita al di là di ogni previsione. Anche se ci scoraggiamo, se non ci fidiamo più di Dio ma lui si fida di noi oltre ogni possibile tradimento. Continua a scommettere su ciò che siamo, impulsivi come Pietro o timidi come il discepolo amato. Calibra bene le nostre potenzialità e ci fa scoprire il dono che c’è in esse in modo che ci possano caratterizzare e trovare in esse il dolce sguardo di Gesù.

Fr. Rocco Predoti OFMConv

Più informazioni su