Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

Ecco il salvatore del mondo

Più informazioni su



    Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti
    ai testi biblici, della Messa di Domenica 19 Gennaio 2020.


     

     

     

    DALLA PRIMA LETTURA (libro del profeta Isaìa 49,3.5-6)

    Questa lettura è Parola di Dio. Quindi è Dio che ti parla e – con le stesse parole che una volta rivolse al profeta Isaìa – dice anche a te: “Tu sei Mio servo: ed attraverso di te manifesterò la Mia gloria. ECCO, Io ti dico: «Già da quando eri nel grembo di tua madre, Io ti ho costruito per essere Mio servitore: per riunire i Miei fedeli e ricondurre gli uomini a Me. Per questo ti ho onorato della Mia presenza: e ti ho dato la Mia forza!». Te lo ripeto ancora una volta quindi: «Tu devi riportare a Me non solo il mio popolo: ma tutti gli uomini della terra. Devi essere una luce per tutte le nazioni: e portare la mia SALVEZZA in tutto IL MONDO !».

     

    DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 39,2.4.7-10)

    Questo salmo è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e ci dice: “Io sono il tuo Signore. Per questo dimmi sempre: «ECCOMI: vengo a te per fare la tua volontà!». Continua a sperare quindi: a sperare in Me! Ed Io mi chinerò su di te: per risollevarti. Ascolterò il tuo grido di aiuto: e ti farò tornare a cantare di gioia. Io infatti non gradisco tanto sacrifici ed offerte, ma essere ascoltato: non voglio animali bruciati sull’altare, ma essere seguito. Desidero che tu mi dica semplicemente: «ECCOMI Signore: vengo! Sulla Bibbia c’è scritto di fare la Tua volontà ed io solo questo desidero: custodire il Tuo messaggio, nell’intimità della mia anima!». Continua allora, ad annunciare a tutti la Mia infinita giustizia. Non tenere chiuse le labbra: dì a tutti che sono Io il tuo SALVATORE!”.


    DALLA SECONDA LETTURA (prima lettera di Paolo ai cristiani di Corinto 1,1-3)

    Questa lettera ai Corìnzi è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e – per bocca di Paolo – ci dice: “Io Paolo, chiamato da Dio ad essere messaggero di Cristo, porgo i miei saluti a voi cristiani che abitate a Corìnto: anche da parte di Sòstene, nostro fratello nella fede. Dio nostro Padre, dìa ai vostri cuori tanta grazia e pace. A voi che siete stati chiamati ad essere santificati, ed a tutti quelli che invocano il nome di Gesù Cristo: nostro Signore e SALVATORE !”.

     

    DAL VANGELO (Giovanni 1,29-34)

     

    Questo vangelo è Parola di Dio. Quindi è Gesù che ci parla e ci dice: “Un giorno vedendomi venire verso di lui, Giovanni Battista esclamò felice: «ECCO l’agnello di Dio: IL SALVATORE DEL MONDO!». Poi aggiunse: “Era di Lui che dicevo: «Dopo di me verrà un uomo più forte di me: che esisteva già prima di me!». Io non lo conoscevo, ma so che sono stato mandato a battezzare per preparargli la strada.

     

    Dico questo, perché ho visto lo Spirito Santo scendere dal cielo sotto forma di colomba: e posarsi su di Lui. Io non sapevo chi fosse, ma il Signore mi aveva detto: «Colui sul quale vedrai posarsi lo Spirito, sarà Lui che battezzerà non con l’acqua ma col fuoco: infiammando i cuori di Spirito Santo!». Ed ora che l’ho visto posso testimoniarlo. ECCO, Costui è davvero il Figlio di Dio: IL SALVATORE DEL MONDO !”.


     

     

    a cura di Antonio Di Lieto

    www.bellanotizia.it
     

     

    Più informazioni su