Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

Siate le mie lampadine

Più informazioni su

Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti
ai testi biblici, della Messa di Domenica 9 Febbraio 2020.

DALLA PRIMA LETTURA (libro del profeta Isaìa 58,7-10)

Questa lettura è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e – per bocca del profeta Isaìa – ci dice: “Condividi il pane con chi è affamato, accogli in casa chi non ha un tetto: dài un vestito a chi non ce l’ha. Aiuta il prossimo: perchè questi sono i sacrifici che Io apprezzo di più. Fai così: e la tua luce risplenderà nel mondo. Sarai come il sole che sorge al mattino: come una LAMPADINA che brilla nella notte! Aiuta i tuoi fratelli e le tue ferite si rimargineranno: camminerai sempre sulla strada giusta, con Me al tuo fianco. Quando mi invocherai, Io ti risponderò: quando mi chiamerai Io arriverò subito, mi metterò sull’attenti e ti dirò «Eccomi!». Se la smetterai di opprimere il prossimo, di puntare il dito e parlar male di tutti, se accoglierai chi ha fame ed aprirai il cuore a chi soffre, allora sarai come la luce del sole che illumina il giorno: come una LAMPADINA che brilla nella notte !”.

DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 112,1b.4a.5-7.8a.9)

Questo salmo è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e ci dice: “Sii giusto: e sarai come una luce che risplende nel mondo. Come un faro che illumina i giusti: come una LAMPADINA che brilla nel buio. Beato te, se ti commuoverai di fronte alle sofferenze degli altri, se presterai danaro a chi ne ha bisogno: e gestirai i tuoi affari con giustizia. Fai così ed Io non ti lascerò vacillare: il tuo ricordo non tramonterà mai. Non vivere nella paura di ricevere cattive notizie, ma tieni la tua anima saldamente ancoràta a Me: confidando nel tuo Dio. Nelle Mie mani infatti, il tuo cuore è al sicuro: perciò, non devi avere paura. Tu hai donato ai poveri con cuore generoso: ed Io non dimenticherò le tue azioni giuste. Per questo cammina sempre a testa alta, fiero e luminoso: come una LAMPADINA che illumina la casa !”.

DALLA SECONDA LETTURA (prima lettera di Paolo ai cristiani di Corinto 2,1-5)

Questa lettera è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e – per bocca di Paolo – ci dice:“Ama gli altri come fratelli: e comportati come Paolo, che portò l’amore di Dio nella città di Corinto, senza fare discorsi difficili e sapienti. Lui annunciava Gesù Cristo con estrema semplicità: dicendo semplicemente che Lui ama gli uomini, fino al punto da morire sulla croce per loro. Ed anche Paolo, si presentava in tutta la sua umiltà: timido e tremante. La sua predicazione non si basava cioè sulla capacità persuasiva, ma sulla potenza dello Spirito: affinchè la fede che suscitava, non fosse fondata sulla sapienza degli uomini ma sulla potenza di Dio. La vera Luce del mondo infatti è Mio Figlio Gesù: tu come Paolo, non siete altro che LE SUE LAMPADINE!”.

DAL VANGELO (Matteo 5,13-16)

Questo vangelo è Parola di Dio. Quindi è Gesù che ci parla e ci dice: “Voi siete il sale della terra: quelli che devono dare sapore al mondo. Ma se il sale perde gusto, non serve più a niente: se non ad essere buttato nella spazzatura! Non perdere dunque, il gusto dell’esistenza. Cammina sempre con gioia e fiducia: assaporando la vita!

Non capisci che tu sei una MIA LAMPADINA? Che deve far brillare nel mondo la mia luce? Accenditi allora: e seguimi con gioia. A testa alta: senza paura! Hai mai visto qualcuno che accende una luce e poi la nasconde sotto un secchio? No, ogni LAMPADINA deve stare in alto: per far luce su tutti.

Bene, anche io ho acceso il tuo cuore. E l’ho fatto per illuminare il mondo: non per tenerti nascosto sotto un secchio! Quando fate opere buone allora, fatele alla luce del sole: affinchè tutti le vedano. Con umiltà: ma senza nascondervi. Così nel mondo brillerà la Mia luce: grazie a voi, che SIETE LE MIE LAMPADINE !”.

a cura di Antonio Di Lieto

www.bellanotizia.it

Più informazioni su