Le rubriche di Catanzaro Informa - La Bella Notizia

Ti riempirò d’amore

Più informazioni su

    DALLA PRIMA LETTURA (Atti degli Apostoli 8,5-8.14-17)

    Questa lettura è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e ci dice: “Un giorno Filippo andò ad annunciare la bellanotizia di Mio Figlio Gesù, in una città della Samarìa: una regione nemica. Eppure riuscì a radunare molte folle. Anche tu fai come gli abitanti di quella città, che ascoltavano con grande attenzione: conquistati dalle parole e dai miracoli che compiva. Molti indemoniati infatti vennero liberati: e molti paralitici guariti. Anche tu allora, lasciati RIEMPIRE dall’AMORE di Cristo. Ed anche a te accadrà come a loro: sentirai una grande gioia. Quando a Gerusalemme seppero che l’AMORE di Cristo si era diffuso anche in Samarìa, mandarono lì Pietro e Giovanni. I due arrivarono e sentendo che i cristiani di quella regione erano stati solo battezzati e non cresimati, imposero su di essi le mani: e li cresimarono. E così lo Spirito Santo si posò su di loro: RIEMPIENDOLI D’AMORE !”.

     

    DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 65,1-7.16.20)

    Questo salmo è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e ci dice: “Acclamatemi, voi tutti della terra. Tu dammi gloria, loda il Mio nome: canta la Mia grandezza. Dimmi sempre: «Le tue opere sono magnifiche, Signore! Tutta la terra si prostra ai Tuoi piedi: cantandoti inni di gioia!». Venite e vedete allora, quanto è grande il Mio AMORE per gli uomini. Eravate inseguiti dall’esercito egiziano, ma Io vi ho aperto un varco nel mare: e ve l’ho fatto attraversare. Per questo tu esulta sempre di gioia, perché Io sono il tuo Dio: e con la Mia forza, domino il mondo. Venite ed ascoltate tutti, voi che mi AMATE: anche tu vieni, a ricordare quante cose ho fatto per te. Benedicimi sempre, perché ho ascoltato la tua preghiera: inondandoti con il Mio AMORE !”.

     

    DALLA SECONDA LETTURA (prima lettera di Pietro 3,15-18)

    Questa lettera è Parola di Dio. Quindi è Dio che ci parla e – per bocca di Pietro – ci dice: “Ama gli altri, come carissimi fratelli: ed AMA anche Mio Figlio Gesù, adorandolo profondamente nell’intimità del tuo cuore. Sii sempre pronto a rispondere a chi ti chiede, perché in te c’è tanta speranza. Tratta sempre gli altri con rispetto, AMORE e dolcezza: così che se qualcuno si metterà a calunniare la tua coscienza pulita, sarà lui a rimanerne svergognato. Spesso infatti bisogna soffrire le critiche in ogni caso: allora è meglio soffrirle per aver agito bene, che per aver agito male. Segui cioè l’esempio di Cristo, che restò sempre giusto: fino al punto di morire per salvare gli ingiusti. Egli infatti è morto nel corpo, ma il Suo spirito D’AMORE è vivo !”.

     

    DAL VANGELO (Giovanni 14,15-21)

     

    Questo vangelo è Parola di Dio. Quindi è Gesù che ci parla e dice anche a te, questo che un giorno disse ai suoi discepoli: “Se davvero mi AMI, osserva i miei comandamenti: ed Io ti darò la forza di AMARE. Chiederò infatti al Padre di mandarti lo Spirito Santo, che ti farà conoscere la verità, ti consolerà: TI RIEMPIRA’ D’AMORE. Il mondo non vede e non riconosce il Mio AMORE: tu invece lo sentirai, perché entrerà dentro di te.

     Insomma, non ti lascerò orfano: ma resterò sempre accanto a te. Il mondo ormai non mi vede più, tu invece mi vedrai sempre: perché io vivo in eterno. E farò vivere in eterno anche te. Un giorno infatti, ti renderai conto di quanto Io ed il Padre siamo eternamente uniti nell’AMORE: come Io sono unito nell’AMORE a te e tu a me. Se davvero mi AMI, osserva i miei comandamenti: ed AMA. Se mi AMI infatti, sarai AMATO anche dal Padre mio. Ed anche Io ti AMERO’ e mi manifesterò a te: RIEMPIENDOTI D’AMORE !”. 

     a cura di Antonio Di Lieto

    www.bellanotizia.it

    Più informazioni su