Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

La Trinità: Un Dio Bellissimo!

Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti ai testi biblici, della Messa di Domenica 30 Maggio 2021 (Domenica della Santissima Trinità)

  

DALLA PRIMA LETTURA (libro del Deuteronomio 4,32-34.39-40)

Dopo aver ricevuto i dieci comandamenti, Mosè parlò al suo popolo e disse: “Ci pensate? Tra tutti gli abitanti della terra (contando anche quelli che hanno vissuto prima di noi) si è mai sentita una cosa simile? Che un Dio si sia rivolto a degli esseri umani, dando loro i Suoi comandamenti? Che un Dio sia andato a salvare una nazione oppressa, come ha fatto con noi: liberandoci dalla schiavitù egiziana? Operando segni prodigiosi per spaventare i nostri oppressori? Intervenendo con la sua mano potente, in nostro favore? Sappiate allora – e non dimenticatelo mai – che il Signore è UN DIO BELLISSIMO: è l’unico padrone del cielo e della terra. Osservate i Suoi comandamenti: e vivrete bene. Seguite i Suoi insegnamenti: e sarete sempre felici !”.

 DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 32,4-6.18-20.22)

Beato il popolo che segue il Signore. Le parole di Dio sono sempre giuste: le sue opere meravigliose. Egli ama il diritto e la giustizia: il Suo amore risplende su tutta la terra! Con la Sua parola il Signore ha fatto i cieli: dal soffio della Sua bocca sono nate le stelle. Lui ha parlato: e tutto ebbe inizio. Lui ha ordinato: e tutto ha preso vita. Ecco, il nostro è UN DIO BELLISSIMO: col Suo sguardo amoroso veglia su tutti quelli che lo amano. Ci protegge dai pericoli, ci libera dalla morte, ci nutre in tempo di fame. La nostra anima confida solo in Dio: è Lui il nostro aiuto, il nostro scudo. Solo questo Signore, noi ti chiediamo: facci sentire sempre il Tuo amore ! 

DALLA SECONDA LETTURA (lettera di Paolo ai cristiani di Roma 8,14-17)

Carissimi fratelli, dentro di voi ora batte lo Spirito di Dio, perciò non dovete sentirvi Suoi schiavi: ma Suoi figli. Buttatevi senza paura nelle Sue braccia e chiamatelo “Papà”: proprio come ci ha insegnato Suo Figlio Gesù. E’ lo Spirito Santo infatti, che parla al profondo del nostro cuore: e ci assicura che siamo figli di Dio. E se siamo Suoi figli, siamo anche Suoi eredi. Se prendiamo parte alle sofferenze di Cristo cioè, erediteremo anche noi il magnifico regno di gioia che il Padre ha preparato per Suo Figlio. Padre e Figlio e Spirito Santo infatti sono tre persone divine, ma che hanno sempre una volontà: perché legate da eterno e perfetto amore. Davvero UN DIO BELLISSIMO !

 

DAL VANGELO (Matteo 28,16-20)

In quel tempo, gli undici apostoli si recarono in Galilèa, su di una montagna che Gesù stesso aveva loro indicato (quando era apparso risorto alle donne). Quando i discepoli lo videro subito si inginocchiarono: ma ancora dubitavano. Gesù allora si avvicinò e disse loro: “Guardatemi bene: sono proprio Io! Dio Padre mi ha resuscitato davvero: dandomi ogni potere, in cielo ed in terra. Ora devo tornare da Lui, ma ricordate che resterò sempre al vostro fianco: fino alla fine del mondo, tutti i giorni. Ora andate e fate miei discepoli su tutta la terra, insegnate agli altri quello che io ho insegnato a voi, battezzando ogni creatura: nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo!”. Così quelli capirono che il Dio di Gesù Cristo è TRINITA’, Padre e Figlio e Spirito Santo: tre persone divine in comunione perfetta fin dall’eternità. Davvero UN DIO BELLISSIMO !

a cura di Antonio Di Lieto

www.bellanotizia.it