Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

Dio non ama solo noi

Più informazioni su

    Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti
    ai testi biblici, della Messa di Domenica 26 Settembre 2021.

     

     

    DALLA PRIMA LETTURA (libro dei Nùmeri 11,25-29)

    DIO NON AMA SOLO NOI: ma si serve di tutti. Ad esempio dopo aver parlato a Mosè dalla nube, cominciò a parlare anche ai “70 anziani” che si erano radunati nella tenda sacra: e per un periodo anche loro, parlarono a nome di Dio. E addirittura lo spirito del Signore si posò anche su Eldàd e Medàd, che erano rimasti nell’accampamento senza andare nella tenda sacra: e così anche loro cominciarono a parlare a nome di Dio. Un ragazzo corse subito ad avvertire Mosè, gridando: “Eldàd e Medàd sono rimasti nell’accampamento: e stanno facendo i profeti lì!”. Allora Giosuè, che era il discepolo preferito di Mosè, esclamò invidioso: “Facciamoli stare zitti! Loro non sono venuti nella tenda sacra con noi: quindi non sono autorizzati a parlare a nome di Dio!”. Ma Mosè rispose umilmente: “Se di loro non sono geloso io, perché devi esserlo tu? Magari tutti gli uomini d’Israele fossero profeti! Il Signore è libero e può dare il Suo Spirito a chi vuole: perché DIO NON AMA SOLO NOI !”.

     

    DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 18,8.10-14)

    Le parole di Dio riempiono di gioia. Le leggi del Signore sono perfette: risollevano l’anima. Le Sue parole sono sicure: riempiono di saggezza gli umili. L’amore di Dio è puro: dura per sempre. I giudizi del Signore sono sempre validi: sempre giusti. Chi Lo serve, ne viene illuminato: e grande è il vantaggio, per chi li osserva. E poi chi può dire di conoscere tutti i suoi peccati? Ti prego assolvimi Signore, dai peccati che non conosco. Salvami soprattutto dall’orgoglio: fà che non abbia alcun potere su di me. Perché per essere irreprensibili e liberi da gravi colpe, bisogna innanzitutto essere umili: e capire che DIO NON AMA SOLO NOI !

     

    DALLA SECONDA LETTURA (lettera di Giacomo 5,1-6)

    Guai a voi ricchi, che accumulate denaro sfruttando il prossimo! Piangete pure: perché vi state attirando addosso tante sciagure. I vostri mille vestiti presto marciranno e tutto il vostro oro sarà divorato dalla ruggine: quella stessa ruggine che dilanierà le vostre carni per l’eternità! A questo vi serviranno, i tesori che avete accumulato ingiustamente! Sì, perchè il salario che avete trattenuto ai vostri lavoratori, grida vendetta: il pianto dei vostri dipendenti, è giunto alle orecchie di Dio. Li facevate morire di fame, mentre voi mangiavate fino a scoppiare: bravi, vi siete ingrassati bene per il giorno del giudizio! Avete calpestato e ucciso persone giuste che non potevano difendersi, ma state certi che il Signore renderà loro giustizia: perché DIO NON AMA SOLO VOI !

     

     

    DAL VANGELO (Marco 9,38-43.45.47-48)

     

    Un giorno san Giovanni, il discepolo preferito da Gesù, andò da Lui e gli disse arrabbiato: “Maestro, abbiamo scoperto uno sconosciuto che scacciava dèmoni nel tuo nome. Ma noi lo abbiamo fatto stare zitto: perché non era uno dei nostri!”. Ma Gesù rimproverandolo rispose: “Perché lo avete fatto stare zitto? Credete davvero che DIO AMA SOLO VOI? Lasciatelo fare! Perché chi riesce a fare miracoli nel mio nome, non è certo un nostro avversario. Se non si schiera apertamente contro di noi anzi, direi che sta dalla nostra parte!

     

    La prossima volta allora, trattalo da amico. Chi infatti darà anche solo un bicchiere d’acqua a qualcuno che agisce nel mio nome, io vi assicuro che riceverà una grande ricompensa. Chi invece fa di tutto per ostacolare gli umili che credono in me, sarebbe meglio per lui essere gettato in mare: con una pietra legata al collo!

     

    Se la tua mano non sa far altro che accusare gli altri, lègatela: è meglio vivere felice per l’eternità con una mano sola, che bruciare nel fuoco eterno con tutte e due le mani! E se il tuo piede ti porta a perseguitare gli innocenti, fàsciatelo: è meglio vivere felice per l’eternità con un piede solo, che andare nel fuoco dell’inferno con tutti e due i piedi! E se il tuo occhio è sempre pieno di invidia, bèndatelo: è meglio vivere felice per l’eternità con un occhio solo, che andare nel fuoco eterno con tutti e due gli occhi!”.

     

    E così san Giovanni capì che se si vuole veramente rispettare Dio, bisogna imparare a rispettare tutti gli uomini: e rendersi conto che DIO NON AMA SOLO NOI !

     

     a cura di Antonio Di Lieto

    www.bellanotizia.it

    Più informazioni su