Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

Ama Dio e gli Uomini!

Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti ai testi biblici, della Messa di domenica 31 ottobre 2021

Più informazioni su

     DALLA PRIMA LETTURA (libro del Deuteronòmio 6,2-6)

    Un giorno Mosè disse al suo popolo: “Ascoltate bene quello che sto per dirvi. Se volete vivere felici, non smettete mai di AMARE il Signore: AMATELO con tutto il cuore, con tutte le forze, con tutta l’anima. Ascoltatemi bene e non dimenticatelo mai: DIO davvero esiste e CI AMA. Quindi non prostratevi ad altri, se non a Lui. Ricambiate il Suo AMORE: e dentro di voi abiterà sempre la Sua Gioia!”. 

     DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 17,2b-4.19-20.47.51a )

    Mio Dio, quanto TI AMO. Sei Tu la mia ancora di salvezza, la roccia a cui posso aggrapparmi: l’unica rupe in cui trovo riparo. I nemici mi assalivano, ma Tu mi ha strappato dalle loro grinfie. Per questo ti ringrazierò e ti benedirò per sempre: perché so che davvero mi AMI !

     DALLA SECONDA LETTURA (lettera agli Ebrei 7,23-28)

    Fratelli miei, su questa terra abbiamo bisogno di molti sacerdoti, perchè quando ne muore uno possiamo andare da un altro. Cristo invece è uno solo, perchè il Suo sacerdozio non muore mai: dal cielo infatti intercede sempre, in nostro favore. Proprio di un Sacerdote come Lui noi avevamo bisogno: innocente, immortale e senza peccati. I sacerdoti umani infatti sono deboli, e devono chiedere perdono a Dio innanzitutto per se stessi, e poi per gli altri. Gesù invece è il Figlio di Dio perfetto, il nostro Sacerdote eterno. AMATELO con tutto il cuore: e sarete felici !

     DAL VANGELO (Marco 12,28b-34)

     Gli scrìbi si vantavano di conoscere e rispettare tutte le leggi religiose, ma odiavano profondamente quelli che non le osservavano: quindi dicevano di AMARE DIO, ma si dimenticavano di AMARE GLI UOMINI. Uno di loro allora, forse per metterlo in difficoltà, rivolse a Gesù quella che per loro era la domanda più difficile. Gli chiese: “Nella Bibbia Dio ci ha dato tante leggi: qual’è la più importante?”.

     Ma Gesù con calma rispose: “La legge religiosa più importante è quella data a Mosè: ‘Non dimenticate mai di AMARE il Signore: AMATELO con tutto il cuore, con tutte le forze, con tutta l’anima!’. Ma c’è una seconda legge, altrettanto importante: AMATE GLI UOMINI. AMA il prossimo tuo, almeno quanto AMI te stesso. Come si può infatti dire di AMARE il Padre, se poi si odiano i Suoi figli? Come si può dire di AMARE DIO, se poi si odiano GLI UOMINI? Non esistono allora comandamenti più importanti di questi due: AMARE DIO ED AMARE GLI UOMINI!”.

     Lo scriba rimase conquistato dall’intelligenza di quella risposta, e non potè fare a meno di osservare: “Hai ragione maestro. Non c’è rito ed obbligo religioso più importante di questo: AMARE DIO E GLI UOMINI!”. Gesù allora lo abbracciò e sorridendo gli disse: “Finalmente ho trovato uno scrìba intelligente: che non è lontano dal regno di Dio!”. E gli altri scrìbi, invidiosi, non ebbero più il coraggio di fargli altre domande.

     

    Più informazioni su