Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

Umili e generosi!

Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti ai testi biblici, della Messa di domenica 7 Novembre 2021

Più informazioni su

     DALLA PRIMA LETTURA (primo libro dei Re 17,10-16)

    Un giorno il profeta Elia si alzò di buon mattino: e si diresse verso un villaggio pagano chiamato Sarèpta. Dopo aver camminato a lungo, finalmente arrivò alla porta della città: stanco ed assetato. Entrando vide una vedova che raccoglieva legna e le disse: “Ti prego, potresti darmi un pò d’acqua?”. La donna pagana si mostrò UMILE E GENEROSA con il profeta ebreo: e corse a prendergli da bere. Allora Elìa, approfittando della sua GENEROSITA’, le gridò da lontano: “Per favore: se puoi portami anche un pezzo di pane!”. Ma la vedova rispose dispiaciuta: “Quanto è vero il tuo Dio, ti assicuro che non ho pane da darti: mi è rimasto solo un goccio d’olio ed un pugno di farina. Stavo cercando appunto un pò di legna per cuocerli: e poi da domani io e mio figlio moriremo di fame!”. Ma il profeta Elìa le disse: “Non avere paura! Con quel pugno di farina che hai, cuoci una piccola focaccia anche per me e vedrai che – come dice la Bibbia – «il tuo olio e la tua farina non finiranno: ti basteranno per tutta la stagione!»”. La vedova allora invitò Elìa alla sua misera tavola: con UMILTÁ e GENEROSITÁ. E quel pò di farina che aveva, bastò per lei, per il figlio e per Elìa: e per diversi giorni! Proprio come aveva detto il profeta, l’olio e la farina non finirono: perché il Signore viene sempre in aiuto, delle persone UMILI E GENEROSE !

    DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 145,6b-10)

    La mia anima loda il Signore, perché Dio mantiene sempre le sue promesse: sazia gli affamati, difende i perseguitati, libera gli oppressi. Il Signore fa vedere i ciechi: e rialza chi è caduto. Ama i giusti: e protegge i forestieri. Sta dalla parte delle persone UMILI E GENEROSE: sostiene gli orfani e le vedove, sconvolgendo completamente i piani dei malvagi. Perché è Dio che regna nel mondo, ora e sempre: di generazione in generazione !

    DALLA SECONDA LETTURA (lettera agli Ebrei 9,24-28)

    Cristo è per noi come un Sacerdote UMILE E GENEROSO. Come i sacerdoti infatti entrano nel tempio ed offrono sacrifici a Dio, così Gesù è entrato nel tempio del cielo offrendo in sacrificio se stesso: con UMILTÁ e GENEROSITÁ. I sacerdoti ebrei però offrono sangue di animali più volte, Gesù Cristo invece ha offerto il Suo sangue una volta sola: ha pagato lui per i peccati nostri una volta per tutte. Perchè come gli uomini muoiono una volta sola e poi sono giudicati da Dio, così anche Cristo è morto per noi una sola volta: e morendo ha cancellato i nostri peccati. E tornerà poi una seconda volta, non più per eliminare i peccati, ma per dare la salvezza a quelli che lo amano: a tutte le persone che come Lui, sono state UMILI E GENEROSE !

    DAL VANGELO (Marco 12,38-44)

    Mentre insegnava nel tempio, Gesù disse: “Non fate come gli scrìbi, che credono di essere grandi maestri di Dio. Loro fingono di essere UMILI: in realtà tengono moltissimo ad essere riveriti nelle piazze, ad indossare bei vestiti nelle feste, ad occupare i primi posti nelle chiese e nei banchetti. Vengono al tempio per pregare: ma lo fanno solo per farsi vedere. Fingono di essere GENEROSI con i poveri: ma poi sono i primi a pignorare le case delle vedove. E per questa loro ipocrisia, saranno condannati molto severamente!”.

    Poi Gesù si sedette vicino al tesoro del tempio: e guardava le persone che vi gettavano dentro le offerte. Molti uomini ricchi, offrivano grandi somme di danaro: con altezzosità. Poi venne una vedova molto povera, che invece vi gettò appena due monetine: ma con grande dignità ed UMILTÁ.

    Gesù allora chiamò a sé i suoi discepoli e disse: “Io vi assicuro che quella vedova, povera com’è, ha fatto una offerta più GENEROSA di tutti quei ricchi messi insieme! Quelli infatti hanno dato solo del loro superfluo: la donna invece, povera com’è, ha dato di quello che gli serviva per vivere!”. E così i discepoli capirono che dovevano prendere esempio da quella vedova: imparando ad essere UMILI E GENEROSI!

    Più informazioni su