Le rubriche di Catanzaro Informa - La bella notizia

I frutti del cuore

Più informazioni su

Non sono le letture originali, ma rielaborazioni molto aderenti
ai testi biblici, della Messa di Domenica 27 Febbraio 2022.

 

 

DALLA PRIMA LETTURA (Siracide 27,5-8)

La qualità del vaso di ceramica si valuta dal suo modo di rispondere alla fornace: così la qualità dell’uomo si valuta dal suo modo di ragionare. La natura degli alberi si vede dai FRUTTI, quella dell’uomo dalle sue parole: dai pensieri che ha nel CUORE. Per questo non esprimere un giudizio su una persona, se prima non l’hai sentita parlare. Cerca sempre la giustizia: e Dio ti rivestirà, col mantello della Sua gloria !  

 

DAL SALMO RESPONSORIALE (Salmo 92, 2-3.13-16)

Com’è bello cantare a Dio: e ringraziarlo. Com’è bello saperlo vicino durante la notte: e sentire il Suo amore al mattino. Chi ha il CUORE giusto, fiorirà come una palma: crescerà come un magnifico albero, piantato nella casa del Signore. Anche da vecchio, sarà verde e rigoglioso: e produrrà magnifici FRUTTI !

 

DALLA SECONDA LETTURA (1^ lettera di Paolo ai Corinzi 15,54-58)

Carissimi fratelli, i nostri corpi mortali un giorno fioriranno: diventando immortali. Quel giorno le nostre fragili membra si vestiranno di indistruttibilità: e proprio come preannunziato dalla Bibbia, la morte sarà sconfitta. Dimmi allora, cara morte, dov’è finita la tua invincibilità? Dov’è finita, tutta la tua grande potenza? Ringraziamo Dio, che per mezzo di Gesù Cristo ha disintegrato la morte! Perciò, fratelli miei carissimi, abbiate una fede solida ed irremovibile nella resurrezione. Lavorate sempre di più nell’opera del Signore e la vostra fatica non sarà inutile: vi darà la gioia eterna. Produrrà magnifici FRUTTI !

 

DAL VANGELO (Luca 6,39-45)

 

Dopo aver parlato dell’importanza di essere umili e misericordiosi col prossimo, Gesù disse: “Se pensi che gli altri siano tutti ciechi, e solo tu capace di vedere e guidarli, allora anche tu sei cieco: accecato dalla superbia. Anzi sei come quel cieco che pretendeva di voler guidare un altro cieco: non sono andati a finire tutti e due in un burrone? Se sei un maestro presuntuoso infatti, chi ti segue non può diventare più umile di te: se si sforza di seguirti, al massimo diventerà come te!

 

Perché allora stai sempre lì, a guardare il pelo nello sguardo dei tuoi fratelli: e non ti accorgi che nello sguardo tuo, c’è una trave di legno? Non fare l’ipocrita! Prima togli la trave di superbia che acceca il tuo sguardo: e così avrai il diritto di togliere il pelo, il piccolo difetto, che sporca lo sguardo dei tuoi fratelli.

 

E poi perchè dici di essere un albero buono, se produci FRUTTI cattivi? Rovi amari e spine? Anzichè uva e fichi dolci? Ogni albero si riconosce dal suo FRUTTO: così il CUORE dell’uomo, si riconosce dalle sue parole e dai suoi comportamenti. La bocca infatti esprime ciò che si ha nel CUORE: e solo se hai il CUORE buono, potrai produrre buoni FRUTTI !”.

 

 a cura di Antonio Di Lieto

www.bellanotizia.it

Più informazioni su