Le rubriche di Catanzaro Informa - La Materia Grigia

Il bisogno di aiuto in una lettera di un paziente

Credo che per chi eserciti una professione sanitaria e nel mio caso essere medico e psichiatra, oltre che psicoterapeuta, poter vedere un miglioramento clinico e dunque della qualità di vita di un proprio paziente, sia una grande gioia oltre che una immensa soddisfazione. Decido , così, di poter dare la possibilità ad un mio paziente, di voler comunicare e condividere la propria esperienza, sostenendo soprattutto il coraggio e l’onestà di porgere una domanda di aiuto.

Dunque, senza considerazioni clinico-diagnostiche, lascio a voi la lettura di quanto il paziente ha voluto condividere.

Amore e passione

 

“L’amore, l’attrazione sessuale e l’innamoramento hanno condizionato la vita delle persone sin dalla notte dei tempi e la cosa non deve sorprendere, visto che questi istinti sono parte integrante dell’essere umano.

Per tale motivo e’ del tutto naturale innamorarsi e provare attrazione per ragazze bellissime che vediamo in strada, sui giornali o in tv: ma cosa succede quando questi sentimenti non possono essere soddisfatti?

L’impossibilta’ di avere donne viene da molti ritenuta una cosa assurda, ma questo problema affligge molte piu’ persone di quanto si possa immaginare con conseguenze enormi non solo per l’individuo ma anche per la societa’.

Questo problema causa sofferenze atroci e in casi piu’ gravi puo’ portare all’ossessione compulsiva e perfino alle molestie e alle violenze sessuali, ma stranamente c’e’ poca attenzione per una cura da parte della società e della psichiatria.

Chi soffre di questo disturbo viene spesso ignorato o vittimizzato (sei troppo grasso, devi uscire di piu’, devi cercare una ragazza brutta) e purtroppo poco si e’ fatto finora per parlare e affrontare un problema che affligge molte persone.

Per tale motivo chi ne soffre spesso ha paura o vergogna a cercare aiuto perche’ teme di non essere capito o peggio di essere giudicato in maniera negativa.

Anche se la ricerca ha fatto ancora pochissimo, esistono dei farmaci che permettono di tenere sotto controllo questo disturbo, sempre dietro prescrizione medica e secondo idonea posologia, con grande beneficio per chi ne soffre e per il rapporto con la societa’.

Chi crede di soffrire di e per questo disturbo, puo’ e deve cercare aiuto presso uno psichiatra cosi’ da poter aver accesso a terapie adeguate che hanno grossi benefici e pochi effetti collaterali”.

Laura Iozzo